PDA

Visualizza la versione completa : Ingrandimenti ottici



sassetto
20-09-2006, 09:58
Domanda da perfetto profano.:ang

Ho un binocolo con ingrandimento 10X50. In pratica a quanto corrisponderebbe se dovessi raffrontarlo con una macchina fotografica tipo la mia Nikon che ha 8x di zoom ottico?

Grazie.:loverat

Paolo
20-09-2006, 18:43
Allora 10 sono gli ingrandimenti e 50 è il diametro in millimetri dell'obiettivo (cioè delle lenti) più è alto l'ingrandimento più dobbiamo avere una lente grande per compensare la diminuzione di luminosità dell'apparato ottico...per l'astronomia un 7x50 oppure un 10x50 è un buonissimo compromesso...se ti è già capitato in una notte stellata di inquadrare il cielo avrai già visto lo spettacolo...

Ciao! :salut
Paolo.

P.S. Troppo simpatico il tuo avatar!

sassetto
21-09-2006, 09:24
Grazie Paolo!
Allora le macchine fotografiche digitali hanno zoom ottici elevati (anche 12x) pur avendo la lente piccola perchè riescono a lavorare anche con poca luce?
Non come l'occhio umano che sotto un certo limite non va... :triste
Oppure dovremmo avere occhi da gatto... :laugh




PS: l'avatar è una foto di mia figlia col cappello stile Davy Crockett!
http://www.bdoubliees.com/vaillantpif/fig1/davycrockett.jpg

Sergio
21-09-2006, 15:19
Infatti le macchine digitali hanno degli zoom molto spinti (e delle lenti molto piccole) e via via che si aumentano gli ingrandimenti diminuisce la luce che arriva sul piano focale della macchina. Questa poca luce viene compensata dalla grandissima sensibilità dei CCD che lavorano anche a 6000 ISO (la mia Nikon arriva a 6400 ISO) e dall'aumento dei tempi di esposizione.

lburti
05-10-2006, 16:53
Ho letto un articolo di non so più chi su Sky & Telescope che l'efficacia visuale di un binocolo si ottiene dal risultato della convenzionale moltiplicazione: allora un 10x50=500 è più 'mostrante' di un 7x50=350 e paradossalmente un 15x45=675 ancora di più (in effetti mi pare che uno dei modelli Canon stabilizzati abbia queste caratteristiche o molto simili). L'apparente paradosso (sappiamo che la regola aurea in astronomia è: più diametro=più luce=più luminosità e contrasto) sarebbe spiegato dal fatto che aumentando gli ingrandimenti più pixel retinici vengono attivati e quindi si ha un effetto tipo 'binning', con miglioramento della visione. In sostanza, i binocoli per uso astronomico soffrono di pochi ingrandimenti (altrimenti ci vuole il cavalletto). Lorenzo