PDA

Visualizza la versione completa : ...terminata la colonna per postazione fissa.....



Patric
08-08-2012, 12:30
Ciao a tutti.....

Finalmente dopo un lungo lavoro ho terminato e montato la colonna per la mia postazione fissa!
Il problema stava nel fatto che, avendo la postazione nel sottotetto, con la falda dello stesso rivolta a nord, la linea del tetto mi "mangia" una bella parte del cielo sud. Ho dovuto quindi realizzare una colonna che mi permettesse di elevarmi almeno di 30/40 cm sopra la linea della copertura.
Dopo attente e varie valutazioni ho deciso di optare per un pistone idraulico con stelo di 5 cm di diametro. Più grosso avrebbe dato seri problemi di trasporto, di montaggio e di denaro.
Trovati i materiali e la disponibilità di un amico tornitore ho iniziato la realizzazione.
Metto alcune foto per non dilungarmi nella spiegazione a parole.

LA COLONNA IN POSIZIONE DI RIPOSO
http://img266.imageshack.us/img266/8249/img0435r.th.jpg (http://imageshack.us/photo/my-images/266/img0435r.jpg/)

LA COLONNA IN POSIZIONE DI LAVORO A POCO PIU' DELLA META' DELLA CORSA DEL PISTONE
http://img402.imageshack.us/img402/1808/img0436qf.th.jpg (http://imageshack.us/photo/my-images/402/img0436qf.jpg/)

PARTICOLARE DELLA CULLA IN ALLUMINIO E CONTRODADO (sempre in alluminio) CON VITI PER FISSAGGIO A 120°
http://img571.imageshack.us/img571/786/img0437h.th.jpg (http://imageshack.us/photo/my-images/571/img0437h.jpg/)

PARTICOLARE DEL BASAMENTO IN CALCESTRUZZO CON VITI USCENTI.
http://img196.imageshack.us/img196/6781/img0438lh.th.jpg (http://imageshack.us/photo/my-images/196/img0438lh.jpg/)

Devo dire che tutta la struttura è molto solida, più di quello che mi aspettavo. Provando a pieno carico, con pistone totalmente estratto, ovviamente le vibrazioni impiegano più tempo per smorzarsi ma a metà corsa la stbilità e lo smorzamento sono ottimi.
L'ultima parte della colonna, e la frangia EQ6 sono made in Geoptik.

Che ne dite?

PGU
13-08-2012, 15:12
Lavoro strepitoso!
Tu riesci a fare e a procurarti pezzi, lavori e colonne che io mi sogno e non sono mai riuscito ad ottenere, in passato nonostante tutti gli appoggi, presunte amicizie ecc. Solo ultimamente sono riuscito a rimediare a queste mancanze, grazie anche ad alcune persone "giuste" che ringrazio ancora.
Quindi un po' ti invidio.
Complimenti davvero. oKKKK!

Mi chiedo solo (ed è molto tempo che me lo chiedo) se il sistema pneumatico può essere adatto ad un utilizzo astronomico.
Le colonne in astronomia, lo sappiamo devono essere una cosa *solida* granitica, monoblocco e quindi e *fissa*.
Mi domando spesso se un sistema del genere, a pistone, che si alza, si abbassa... può essere causa di cedimenti, movimenti, (quindi di mosso), scarsa solidità, parlando in generale. E' pur sempre un sistema mobile e tenuto in posto da un fluidio (l'aria) tra l'altro compressibile, quindi in teoria per nulla "solido". Qualche cedimento o ondeggiamente verticale dovrebbe esserci sempre, soprattutto considerando la precisione di postazione e solidità che richiede la pratica astrofotografica.

Una volta, quando avevo necessità di farmi anch'io di una "base solida", una colonna o aggeggio del genere (poi ho ripioegato su altro, ma ora è una necessità passata), il tizio che poteva darmi degli agganci mi aveva anche prospettato una soluzione del genere, ma ero perplesso. :braccia

Patric
15-08-2012, 12:29
Ciao Giuliano,
Capisco le tue perplessità! In effetti mi ci è voluto molto tempo e molte prove e studi per capire quale era la soluzione migliore.
Mi sono pure rivolto a Plinio Camaiti che mi ha detto che il sistema da me proposto sembrava valido. La cosa da notare è che per lavorare anche con un po di cielo a sud, la colona ha bisogno di allungarsi solo per 25/30 cm quindi non lavoro mai a stelo totalmente esteso. Questo fa si che la colonna mantenga una certa stabilità!
Ovviamente in posozione estesa le vibrazioni necessiano di più tempo per smorzarsi ma lasciata a quiete la colonna si comporta bene.
Non uso un pistone ad aria, bensì ad olio per avere un movimento più fluido e maggiore stabilita e di conseguenza meno problemi di eventuali cedimenti! Il pistone ha una capacità di spinta e di carico enorme, quindi quella 20ina di kg che ci metto di montatura e ottiche non danno certo problemi.

Poi come si vede dalle foto, viti e piastre sono sovradimensionate per aumentare la rigidità. Pensa che la base di acciaio con le viti è sotto 10 cm do calcestruzzo ed è saldamente ancorata al piano di cemento della soletta con una decina di tappi a pressione ultra resistenti di diametro 10 mm.

Solo il tempo dirà se il lavoro è ben eseguito e se darà i suoi frutti. Intanto ieri ho eseguito alcune pose sul Velo ed il risultato mi sembra buono, o per lo meno migliore di quando avevo la montatura su treppiede. Il grafico dell'autoguida era abbastanza piatto e regolare, e senza uno stazionamento polare maniacale.
Posterò il risultato nella sezione apposita.

Per il momento mi ritengo sodisfatto.

Rigurado alla mia possibilità di reperire materiali e manodopera credo che dipenda dal fatto che dal punto di vista professionale ho contatti con molti artigiani del genere e poi le realtà dei piccoli paesi di montagna permettono una conoscenza più personale e approfondita dei titolari delle piccole aziende locali che, dati questi rapporti, sono anche disposti a lavorare in modo un po' più intensivo e personale. Il mio amico fabbro/tornitore che mi ha realizzato alcuni pezzi si è dimostrato subito molto entusiasta del mio progetto.