Visualizzazione dei risultati da 1 a 1 su 1

Discussione: Primi passi verso l'astrofotografia con le Camere digitali compatte

  1. #1
    Astrofotografo - Moderatore Astronomia L'avatar di MicheleC14
    Registrato dal
    Nov 2006
    residenza
    Via Lattea seconda stella a destra
    Messaggi
    810

    Predefinito




    Luna e Venere 20 04 2007
    (Novezzina - Ferrara di Monte Baldo - VR)
    Canon PS 520 - 8 sec. - 400 ISO - f 4
    Autore: Michele Bortolotti C.A.V.

    ***

    Il primo approccio, facile, alla fotografia astronomica Ŕ la semplice integrazione delle tecniche utilizzate
    nella fotografia panoramica di paesaggi diurni, con la sola differenza che vengono inseriti nel contesto anche gli astri.
    Il primo scoglio da superare Ŕ quello di imbattersi in tutta una serie di prove per prendere confidenza con
    le funzioni manuali della camera da ripresa: ISO, Tempi di posa lunghi (spesso diversi secondi),
    ed in merito a tempi di posa prolungati (inutilizzati per la foto diurna)... diciamo dal quindicesimo di secondo (1/15 sec) in gi¨
    (1/8, 1/4.... 1 sec ... 4 sec .... 15 sec...) Ŕ di fondamentale importanza appoggiare la macchina fotografica
    su un piano di sostegno oppure (meglio ancora) su un apposito cavalletto fotografico, tutto ci˛ per evitare
    che la foto risulti mossa.

    Analizzando dal punto di vista tecnico la foto di apertura possiamo cogliere 4 livelli di profonditÓ:
    la vegetazione in primo piano illuminata,
    gli alberi in secondo piano con effetto silhouette,
    il monte baldo,
    e la Luna con Venere sullo sfondo di un cielo al crepuscolo serale,

    La bravura nel creare fotografie nel contesto pesaggistico, con gli astri, sta proprio nell'unire la tecnica della fotografia tradizionale
    inquadratura, tecnica di divisione in terzi o in quarti dell'immagine, tempo di esposizione corretto, buon gusto personale,
    messa a fuoco accurata, padronanza dell'uso della strumentazione...
    e la consapevolezza di che genere di fenomeno astronomico andremo a riprendere:
    Congiunzione (vedi foto di apertura), Parelio (doppio sole), Eclissi, Meteore, Comete, Aurore...Costellazioni ecc....

    Le possibilitÓ di documentare eventi astronomici spettacolari con una semplice Digitale Compatta
    sono tantissime, come tutto, del resto, occorre appassionarsi alla materia e seguire le cosidette
    effemeridi (previsioni astronomiche accurate) o il calendario degli eventi presente anche nel sito del CAV.

    ***



    ...sopra nella foto... Quadruplo avvicinamento prospettico di 4 Astri
    dal basso Luna, Saturno, Venere (corpi del sistema solare), Regolo (stella Alpha del Leone)
    Compatta digitale Nikon E 5600, 17 mm F, f 4,9, 2 sec., 200 ISO.
    Autore: Giampaolo Pitruzzello (Sortino SR) nickname meteo4: PAPE

    ***




    ...sopra nella foto... Congiunzione Luna Venere
    Compatta digitale Canon Powershot Pro 1, 51 mm F, f 4, 1/13 sec.
    Autore: Fabio Coltri C.A.V.

    ***



    ...sopra nella foto... Un parelio destro (Doppio Sole destro) che si forma per riflesso dei raggi solari
    sui cristalli di ghiaccio che compongono le nubi in alta quota, di solito avviene con un angolo di 23░ rispetto al sole originale.
    Compatta digitale Canon Powershot A 520, 1/800 sec, 6 mm F, f 4... Dal rifugio Chierego sul Monte Baldo...
    Autore: Michele Bortolotti C.A.V.


    ***

    Digitale compatta su cavalletto fotografico




    ***

    SELEZIONARE NELLA GHIERA DELLE FUNZIONI LA LETTERA "M" modalitÓ manuale

    ***

    FUNZIONI E SETTAGGI DI BASE PER ASTROFOTOGRAFIA PANORAMICA
    nel contesto PAESAGGISTICO TERRESTRE
    O PER LE COSTELLAZIONI


    1) Esclusione del Flash - sembra banale ricordarlo ma... -
    (se non vengono coinvolti anche dettagli del paesaggio in primo piano come mostra la foto di apertura
    con l'erba illuminata, conviene escluderlo)



    ***

    2) Utilizzo della massima risoluzione disponibile (consigliato)



    ***

    3) ModalitÓ normale paesaggio (no macro)



    ***

    4) ISO (SensibilitÓ alla luce raccolta dall'obiettivo) attenzione Alti ISO = grana pi¨ grossa, effetto pi¨ pixellato



    ***

    5) Men¨ generale della modalitÓ MANUALE



    ***

    6) Dal men¨ generale della modalitÓ MANUALE selezione dei tempi lunghi fino a 15 sec (30 sec)



    ***



    La costellazione (a forma di 'W' in estate e di 'M' in inverno) di Cassiopea in alto a destra della foto.
    Canon Powershot A 520, 6 mm F, f 2,6, Iso 400, 15 sec. LocalitÓ Cacciatore Quinzano Verona (collina panoramica)
    Autore: Michele Bortolotti C.A.V.

    ***

    TUTORIAL IN CONTINUO AGGIORNAMENTO
    (le immagini e le indicazioni danno giÓ alcune linee guida)

    buone prove!
    Ultima modifica di MicheleC14; 08-09-2008 a 19:42

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •