Visualizzazione dei risultati da 1 a 5 su 5

Discussione: Ingrandimenti ottici

  1. #1
    Utente Registrato L'avatar di sassetto
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Chioggia
    Messaggi
    7,879

    Predefinito Ingrandimenti ottici

    Domanda da perfetto profano.

    Ho un binocolo con ingrandimento 10X50. In pratica a quanto corrisponderebbe se dovessi raffrontarlo con una macchina fotografica tipo la mia Nikon che ha 8x di zoom ottico?

    Grazie.

  2. #2
    Presidente L'avatar di Paolo
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    Verona
    Messaggi
    4,964

    Predefinito

    Allora 10 sono gli ingrandimenti e 50 è il diametro in millimetri dell'obiettivo (cioè delle lenti) più è alto l'ingrandimento più dobbiamo avere una lente grande per compensare la diminuzione di luminosità dell'apparato ottico...per l'astronomia un 7x50 oppure un 10x50 è un buonissimo compromesso...se ti è già capitato in una notte stellata di inquadrare il cielo avrai già visto lo spettacolo...

    Ciao!
    Paolo.

    P.S. Troppo simpatico il tuo avatar!
    Ultima modifica di Paolo; 20-09-2006 a 18:44
    Stazione Meteo a Piovezzano (VR) 160m www.meteocorne.it
    Stazione Meteo a Carezza (BZ) 1620m www.meteocarezza.it

  3. #3
    Utente Registrato L'avatar di sassetto
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Chioggia
    Messaggi
    7,879

    Predefinito

    Grazie Paolo!
    Allora le macchine fotografiche digitali hanno zoom ottici elevati (anche 12x) pur avendo la lente piccola perchè riescono a lavorare anche con poca luce?
    Non come l'occhio umano che sotto un certo limite non va...
    Oppure dovremmo avere occhi da gatto...




    PS: l'avatar è una foto di mia figlia col cappello stile Davy Crockett!

  4. #4
    Utente Registrato
    Registrato dal
    Aug 2006
    Messaggi
    115

    Predefinito

    Infatti le macchine digitali hanno degli zoom molto spinti (e delle lenti molto piccole) e via via che si aumentano gli ingrandimenti diminuisce la luce che arriva sul piano focale della macchina. Questa poca luce viene compensata dalla grandissima sensibilità dei CCD che lavorano anche a 6000 ISO (la mia Nikon arriva a 6400 ISO) e dall'aumento dei tempi di esposizione.

  5. #5
    Utente Registrato
    Registrato dal
    Aug 2006
    residenza
    Verona
    Messaggi
    92

    Predefinito

    Ho letto un articolo di non so più chi su Sky & Telescope che l'efficacia visuale di un binocolo si ottiene dal risultato della convenzionale moltiplicazione: allora un 10x50=500 è più 'mostrante' di un 7x50=350 e paradossalmente un 15x45=675 ancora di più (in effetti mi pare che uno dei modelli Canon stabilizzati abbia queste caratteristiche o molto simili). L'apparente paradosso (sappiamo che la regola aurea in astronomia è: più diametro=più luce=più luminosità e contrasto) sarebbe spiegato dal fatto che aumentando gli ingrandimenti più pixel retinici vengono attivati e quindi si ha un effetto tipo 'binning', con miglioramento della visione. In sostanza, i binocoli per uso astronomico soffrono di pochi ingrandimenti (altrimenti ci vuole il cavalletto). Lorenzo

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •