Visualizzazione dei risultati da 1 a 5 su 5

Discussione: Felice di non aver acquistato FIAT

  1. #1
    Utente Registrato
    Registrato dal
    Jul 2006
    Messaggi
    5,502

    Predefinito Felice di non aver acquistato FIAT

    Lo scorso anno ho dovuto cambiare l'auto, ho da sempre posseduto FIAT e sinceramente volevo rimanere legato al marchio (ex-italiano oramai di fatto) dopo diverse valutazioni e preventivi ho deciso di acquistare un'auto tedesca. Per un sentimento di nazionalismo è stata una scelta molto combattuta ma mi sono reso conto della diversità con cui le case automobilistiche tedesche trattano il loro cliente.
    Dopo l'acquisto dell'ultima mia FIAT nel lontano 2003, venni praticamente abbandonato, mai una lettera mai una segnalazione tecnica mai un aggiornamento, considerate che avendo un'auto a metano era molto frequente il problema delle testate del motore, infatti nel 2011 ho dovuto cambiare la testata in quanto quella della mia auto era tra quelle difettose ma nessuno in FIAT si guardò da avvertirmi, e così mi toccò spendere € 1.000 per sistemare l'auto, sarebbero bastati alcuni accorgimenti tecnici e dei richiami da parte della casa produttrice.
    Con i tedeschi è tutto diverso, per esperienza ho avuto alcuni problemi tecnici sia in Italia che in Germania ed ho sempre trovato professionalità e grande premura per il cliente.
    Il buon Marchionne dovrebbe imparare che oltre a pensare di fare gli utili prima è necessario fare bene le auto e sopratutto trattare meglio i lcienti ed il paese che per anni ha aiutato la sua azienda con contributi statali, CIG, incentivi etc...
    Sono completamente daccordo su quanto ha detto ieri Andrea Della Valle in merito alla FIAT.
    Quante persone che pensano di essere serie ci sono in giro ma alla fine sono solo dei paiasi.

  2. #2
    Utente Registrato L'avatar di alessandro
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    verona
    Messaggi
    3,520

    Predefinito Re: Felice di non aver acquistato FIAT

    Quote Originariamente inviato da Emanuele Visualizza il messaggio
    Lo scorso anno ho dovuto cambiare l'auto, ho da sempre posseduto FIAT e sinceramente volevo rimanere legato al marchio (ex-italiano oramai di fatto) dopo diverse valutazioni e preventivi ho deciso di acquistare un'auto tedesca. Per un sentimento di nazionalismo è stata una scelta molto combattuta ma mi sono reso conto della diversità con cui le case automobilistiche tedesche trattano il loro cliente.
    Dopo l'acquisto dell'ultima mia FIAT nel lontano 2003, venni praticamente abbandonato, mai una lettera mai una segnalazione tecnica mai un aggiornamento, considerate che avendo un'auto a metano era molto frequente il problema delle testate del motore, infatti nel 2011 ho dovuto cambiare la testata in quanto quella della mia auto era tra quelle difettose ma nessuno in FIAT si guardò da avvertirmi, e così mi toccò spendere € 1.000 per sistemare l'auto, sarebbero bastati alcuni accorgimenti tecnici e dei richiami da parte della casa produttrice.
    Con i tedeschi è tutto diverso, per esperienza ho avuto alcuni problemi tecnici sia in Italia che in Germania ed ho sempre trovato professionalità e grande premura per il cliente.
    Il buon Marchionne dovrebbe imparare che oltre a pensare di fare gli utili prima è necessario fare bene le auto e sopratutto trattare meglio i lcienti ed il paese che per anni ha aiutato la sua azienda con contributi statali, CIG, incentivi etc...
    Sono completamente daccordo su quanto ha detto ieri Andrea Della Valle in merito alla FIAT.
    D'accordissimo parola per parola.
    Io posseggo un'auto giapponese ed il trattamento è lo stesso. Ti inviano lettere a casa ricordandoti la manutenzione necessaria, invitandoti nella loro officina se si accorgono che qualche componente può essere difettoso (te lo cambiano gratuitamente). A novembre saranno 7 anni che posseggo quest'auto e a parte i tagliandi e le revisioni non ho dovuto sostenere altre spese. In più l'assistenza al cliente è molto buona.
    Le fiat sono brutte e con un rapporto qualità/prezzo davvero pessimo. Quanto a Marchionne, sarà forse apprezzato oltre oceano, non lo so. Certo qui in Italia si è dimostrato uno buono solo a produrre tante chiacchere, vedi i suoi più volte annunciati piani di investimento e di rilancio dell'industria automobilistica in Italia, mai attuati.
    I'm Winston Wolfe. I solve problems.
    Well, let's not start sucking each other's ***** quite yet.

  3. #3
    Consiglio direttivo L'avatar di Angelo
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Milano Città Studi, 122m slm
    Messaggi
    11,098

    Predefinito Re: Felice di non aver acquistato FIAT

    Quote Originariamente inviato da Emanuele Visualizza il messaggio
    Lo scorso anno ho dovuto cambiare l'auto, ho da sempre posseduto FIAT e sinceramente volevo rimanere legato al marchio (ex-italiano oramai di fatto) dopo diverse valutazioni e preventivi ho deciso di acquistare un'auto tedesca. Per un sentimento di nazionalismo è stata una scelta molto combattuta ma mi sono reso conto della diversità con cui le case automobilistiche tedesche trattano il loro cliente.
    Dopo l'acquisto dell'ultima mia FIAT nel lontano 2003, venni praticamente abbandonato, mai una lettera mai una segnalazione tecnica mai un aggiornamento, considerate che avendo un'auto a metano era molto frequente il problema delle testate del motore, infatti nel 2011 ho dovuto cambiare la testata in quanto quella della mia auto era tra quelle difettose ma nessuno in FIAT si guardò da avvertirmi, e così mi toccò spendere € 1.000 per sistemare l'auto, sarebbero bastati alcuni accorgimenti tecnici e dei richiami da parte della casa produttrice.
    Con i tedeschi è tutto diverso, per esperienza ho avuto alcuni problemi tecnici sia in Italia che in Germania ed ho sempre trovato professionalità e grande premura per il cliente.
    Il buon Marchionne dovrebbe imparare che oltre a pensare di fare gli utili prima è necessario fare bene le auto e sopratutto trattare meglio i lcienti ed il paese che per anni ha aiutato la sua azienda con contributi statali, CIG, incentivi etc...
    Sono completamente daccordo su quanto ha detto ieri Andrea Della Valle in merito alla FIAT.
    Mi sorprendo che te ne sia accorto così tardi
    Ciao Ema!

  4. #4
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimiliano
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    San Briccio di Lavagno-Verona
    Messaggi
    23,192

    Predefinito Re: Felice di non aver acquistato FIAT

    Del tutto d'accordo. Nel 1994 comprai per sbaglio una punto cabrio. Davvero cabrio era cabrio anche quando era chiuso il tetto. Pioveva dentro dappertutto,una cosa indegna. Successivamente dopo averci rimesso 2 o 3 milioni di lire di allora me la sostituirono con una punto normale. Un disastro assoluto...sempre guasta,piena di problemi irrisolti,un insulto alla tecnologia. Finalmente nel 2000 decisi di acquistare la toyota yaris che posseggo tuttora. Beh la toyota a dire il vero non mi ha mai avvisato di tagliandi,revisioni e quant'altro ma dopo 14 anni e 280.000 km,anche non li avessi mai fatti non sarebbe un problema visto che l'auto non ha mai avuto nulla e tuttora va che è una meraviglia...
    ha sempre fatto caldo e ha sempre nevegado....el le farà ancora!

  5. #5
    socio meteo4 L'avatar di Matteo76
    Registrato dal
    Sep 2006
    residenza
    Verona B.go Venezia 45.27.12 N 11.00.88E
    Messaggi
    6,338

    Predefinito Re: Felice di non aver acquistato FIAT

    La prossima macchina,sarà una straniera,ma finché và avanti la mia Punto,tengo questa..
    Il ***** di Marchionne non mi cucca altro..Da che c'è la Fiat,lo Stato gli ha dato sempre soldi,ai tempi della vecchia aspirapolvere Agnelli..



Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •