Pagina 3 di 3 primaprima 123
Visualizzazione dei risultati da 21 a 30 su 30

Discussione: Brinata del 19 Aprile 2017 - dati e immagini .

  1. #21
    Utente Registrato
    Registrato dal
    Feb 2013
    residenza
    Piovezzano (vr) 150mslm
    Messaggi
    918

    Predefinito Re: Brinata del 19 Aprile 2017 - dati e immagini .

    Quote Originariamente inviato da Angelo Visualizza il messaggio
    Credo che, smentitemi nel caso, non pi del 5-10% dei vigneti del veronese sia stato colpito dal gelo. Il gelo ha colpito in aree tutto sommato limitate e ben note, zone pianeggianti e spesso chiuse o leggermente depresse. Tutti i vigneti posti su terreno inclinato ( in collina dove dovrebbero stare) non hanno subito nessun danno.

    Inviato dal mio Nexus 5X utilizzando Tapatalk
    No Angelo, in collina qui nell'entroterra lacustre da Pastrengo a Calmasino ci sono nelle zone di piana anche il 70/100% di danni. Si sono salvate solo le zone pi collinari o vicine alle case del paese. Oggi tornando da Pacengo tutta la zona da Col-Calmasino mediamente ad ovest dell'autostrada ha danni notevoli, ci sono interi vigneti senza foglie verdi.

  2. #22
    Consiglio Direttivo L'avatar di ulisse
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    Castel D'Azzano (VR) - 50mt s.l.m. 6 Km a sud di Verona.
    Messaggi
    9,076

    Predefinito Re: Brinata del 19 Aprile 2017 - dati e immagini .

    Quote Originariamente inviato da Massimo M. Visualizza il messaggio
    Oggi ero in zona e ho fatto un giro a Sarmazza. Ho visto una desolazione...chilometri e chilometri di vigneti bruciati al 100% dal freddo.. erano bruciate anche le foglie di aceri, pioppi e qualche ciliegio.

    La bruciatura arrivava fino a circa 4 metro dal suolo.
    Qualche spunto interessante l'ho visto.. In particolare attorno ai pioppi pi alti per un raggio di 10-15 metri le foglie hanno limitato notevolmente il danno

    Sotto i ciliegi la protezione stata invece limitata alla sola superficie coperta dalla chioma del ciliegio.
    Evidenzio che la copertura fogliare dei ciliegi gi densa mentre per i pioppi le foglie sono ancora rade
    Mi sono fatto un'idea ma prima voglio sentire qualche vostra opinione..




    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
    Credo Massimo che la zona di Sarmazza quasi ogni anno possa subire danni da gelo.O sbaglio?
    Se proprio volemo far calcossa femo del ben.De mal ghene' inbisogno intorno.

  3. #23
    Utente Registrato L'avatar di christian trento
    Registrato dal
    Sep 2006
    residenza
    TRENTO (TN) 194 s.l.m. Capoluogo regionale del T.A.A.
    Messaggi
    3,353

    Predefinito Re: Brinata del 19 Aprile 2017 - dati e immagini .





  4. #24
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimo M.
    Registrato dal
    Aug 2014
    residenza
    Caldiero (VR)/San Valentino di Badia c. (VR)
    Messaggi
    4,243

    Predefinito Re: Brinata del 19 Aprile 2017 - dati e immagini .

    Quote Originariamente inviato da ulisse Visualizza il messaggio
    Credo Massimo che la zona di Sarmazza quasi ogni anno possa subire danni da gelo.O sbaglio?
    Tenendo presente che a Sarmazza in certe condizioni la temperatura pu scendere di 8 gradi rispetto alle aree circostanti prive di inversioni il rischio maggiore. Ma non credo tutti gli anni altrimenti non avrebbe senso piantare viti. Tieni presente che la zona coltivata al 95% da vigneti

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
    non dire gatto se non ce l'hai nel sacco

  5. #25
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimo M.
    Registrato dal
    Aug 2014
    residenza
    Caldiero (VR)/San Valentino di Badia c. (VR)
    Messaggi
    4,243

    Predefinito Re: Brinata del 19 Aprile 2017 - dati e immagini .

    Peraltro vedo che anche li a Sarmazza stanno convertendo con viti basse per cui il rischio ancora maggiore..

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
    non dire gatto se non ce l'hai nel sacco

  6. #26
    Consiglio Direttivo L'avatar di ulisse
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    Castel D'Azzano (VR) - 50mt s.l.m. 6 Km a sud di Verona.
    Messaggi
    9,076

    Predefinito Re: Brinata del 19 Aprile 2017 - dati e immagini .

    Quote Originariamente inviato da Massimo M. Visualizza il messaggio
    Peraltro vedo che anche li a Sarmazza stanno convertendo con viti basse per cui il rischio ancora maggiore..

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
    Francamente li non pianterei viti. Vuol dire che chi le pianta alla fine in un modo o nell'altro non ci rimette. Gli 0 gradi per me in aprile li pu raggiungerli quasi ogni anno...

    Inviato dal mio HUAWEI TAG-L01 utilizzando Tapatalk
    Se proprio volemo far calcossa femo del ben.De mal ghene' inbisogno intorno.

  7. #27
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimo M.
    Registrato dal
    Aug 2014
    residenza
    Caldiero (VR)/San Valentino di Badia c. (VR)
    Messaggi
    4,243

    Predefinito Re: Brinata del 19 Aprile 2017 - dati e immagini .

    Quote Originariamente inviato da ulisse Visualizza il messaggio
    Francamente li non pianterei viti. Vuol dire che chi le pianta alla fine in un modo o nell'altro non ci rimette. Gli 0 gradi per me in aprile li pu raggiungerli quasi ogni anno...

    Inviato dal mio HUAWEI TAG-L01 utilizzando Tapatalk
    Su questo link trovi monteforte taiola quella che ha toccato i -2.4
    http://www.3acloud.it:8080/gpmeteo/index.jsp?rete=SOAVE

    Ho dato una sbirciata veloce e, nelle seconda decade, stata l'unica occasione dal 2012. Invece per la prima decade si toccano gli zero o si scende sotto una volta ogni due anni.

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
    non dire gatto se non ce l'hai nel sacco

  8. #28
    Utente Registrato
    Registrato dal
    Sep 2006
    Messaggi
    996

    Predefinito Re: Brinata del 19 Aprile 2017 - dati e immagini .

    Vedo solo ora che anche il 22 mattina qualche stazione scesa ancora a 0C o sotto..
    Colognola Fornello: -1C
    Monteforte Taiola : 0C
    Marcellise: + 1C
    Siamo una fluttuazione quantica del nulla, ma non ce ne dobbiamo vergognare.

    Caldiero (Vr) Pedemontana Est Verona

  9. #29
    Utente Registrato
    Registrato dal
    Feb 2013
    residenza
    Piovezzano (vr) 150mslm
    Messaggi
    918

    Predefinito Re: Brinata del 19 Aprile 2017 - dati e immagini .

    inserisco un paio di immagini fatte nelle colline moreniche, le prime 2 sono appena ad ovest dell'abitato di Pastrengo (che si intravede nello sfondo):
    IMG_0375.jpg
    IMG_0374.jpg
    come si nota il danno notevole, ma comunque ristretto al 10/20% dei vitigni, essendo fortunatamente una zona con dei forti dislivelli in poche centinaia di metri. si pu notare anche nella webcam di Paolo a Corn, in alto a dx un'altro vitigno colpito, mentre a sx e in basso si sono salvate. basta guardare la minima di Corn (+3.9) e quella di casa mia 10m pi in basso (+2.8) per capire che in pochi metri come cambiavano le temperature. notoriamente la zona non conosciuta per le temperature minime di rilievo, io credo che oltre alla poca ventilazione l'effetto ottenuto sia imputabile al temporale pomeridiano del giorno 18, che ha portato l'ur a livelli elevatissimi in serata (85/90%), per poi mantenersi su livelli simili all'alba anche se la ventilazione non mai stata assente, ma solo debole, tutte le auto erano gelate come in pieno inverno.

  10. #30
    Utente Registrato
    Registrato dal
    Feb 2013
    residenza
    Piovezzano (vr) 150mslm
    Messaggi
    918

    Predefinito Re: Brinata del 19 Aprile 2017 - dati e immagini .

    qui sotto invece riporto una delle zone pi colpite, quella compresa tra Calmasino e Col di Lazise. in tutta la fascia i danni sono veramente notevoli, la prima foto si riferisce al vigneto di fronte al laghetto del Veronello, tutte le foglie sono bruciate, di tutto il vigneto. cosi sono molti altri. la seconda invece il panorama dopo il furgone del Monte tai, poco dopo Piovezzano sulla strada che scende proprio verso Calmasino, anche in questo caso tutto il vigneto stato colpito. in questa facia direi che i vigneti intaccati sono circa il 50%, e non si tratta di una zona ristretta, ma di almeno 4/5km in linea d'aria. Nella zona anche molti coltivazioni di kiwi hanno riportato danni.
    Allegato 4952
    Allegato 4953
    tutte le foto sono state scattate in zone collinari tra i 150 e i 200m di quota e non in pianura

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •