Pagina 6 di 10 primaprima ... 2345678910 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 51 a 60 su 91

Discussione: Nowcasting dal 8 al 14 Gennaio 2018

  1. #51
    Socio Estremo Meteo4
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    Cerea (VR) 19m s.l.m.
    Messaggi
    16,655

    Predefinito Re: Nowcasting dal 8 al 14 Gennaio 2018

    Qui non c'è limite al caldo, come d'estate. Massima di ben 14.6° fatti alle 13.53, quindi battuto anche il record di ieri, per un decimo, la pioggia totale tra stanotte e la spruzzatina di stamattina è 8.6mm, cielo pressoché nuvoloso.
    storico dei miei dati su
    www.marcometeocerea.altervista.org

  2. #52
    Utente Registrato
    Registrato dal
    Sep 2011
    residenza
    Peschiera d/G (VR) 92m
    Messaggi
    801

    Predefinito Re: Nowcasting dal 8 al 14 Gennaio 2018

    cumuli ben sviluppati sui monti e qualcosina sembra partire sul bresciano. +13.9°/85% vento da SSE a 5km/h

  3. #53
    Utente Registrato L'avatar di StormVR
    Registrato dal
    Jul 2009
    residenza
    Dossobuono (VR)
    Messaggi
    6,399

    Predefinito Re: Nowcasting dal 8 al 14 Gennaio 2018

    bella linea di cumulonembi a est di milano.. temporale sopra brescia... ora si sta incupendo pure qui!

  4. #54
    Consiglio direttivo L'avatar di Angelo
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Milano Città Studi, 122m slm
    Messaggi
    10,973

    Predefinito Re: Nowcasting dal 8 al 14 Gennaio 2018

    Pedemonte ha fatto una massima di 17.2°C.
    Credo sia record per la prima decade e forse per l'intero mese di Gennaio ma chissà quando.
    La minima verrà ritoccata questa sera, altrimenti con 11.2 ( fatta questa notte durante il monsone), penso sarebbe stato record secolare

  5. #55
    Utente Registrato L'avatar di christian trento
    Registrato dal
    Sep 2006
    residenza
    TRENTO (TN) 194 s.l.m. Capoluogo regionale del T.A.A.
    Messaggi
    3,924

    Predefinito Re: Nowcasting dal 8 al 14 Gennaio 2018

    Grazie Angelo per la spiegazione e l'approfondimento molto esaustivo

    Qui incredibilmente qualche tuono anche verso le 17.30 per un breve ma intenso nucleo proveniente da sud ovest... pioggia forte che tuttavia non è durata più di 10/15 minuti, quindi cessazione dei fenomeni e locali schiarite. I temporali nella stagione fredda sono rarissimi, in gennaio poi ancor più. Sentivo più di una persona oggi stupirsi per i tuoni in gennaio e sostenere di non ricordarsi fenomeni del genere in questo periodo.
    L'attività elettrica del tardo pomeriggio proveniva dal varesotto, è transitata in Valtellina, passata dal bergamasco, salita in regione. Temporali diffusi ed intensi invece sull'intero Friuli, da Tarvisio alla costa.

    Qui poi nel primo pomeriggio verso le 14/14.15 pioveva col sole, classico tempo da marzo inoltrato/aprile. Siamo passati da un clima invernale con manto nevoso uniforme al suolo, bianco che durava ormai da 4 settimane e gelate pressoché quotidiane anche intense, a rivedere di nuovo l'erba con l'aggiunta di una fenomenologia che specie oggi ricordava più la primavera che il mese di gennaio. Credetemi, il passaggio di queste due stagioni per noi è stato in un certo senso ancor più incredibile che altrove. Ho visto il paesaggio trasformarsi nel giro di 1-2 giorni, poi oggi veder piovere con il sole ripeto in un certo senso è stato quasi "traumatico".

    Non confermo invece la grandine di piccole dimensioni a Trento nord citata da Simone... abito e lavoro a Trento Nord, me ne sarei accorto o mi sarebbero giunte segnalazioni da conoscenti, colleghi, amici. Dal mio punto di vista è una segnalazione non attendibile almeno che l'evento non si sia verificato a nord di Trento nord, ovvero da Gardolo verso nord.

    Oggi la massima è aumentata di circa 1°C rispetto a ieri.. +8.8°C il picco pomeridiano.

    E pensare che l'anno scorso gennaio fu gelido, esattamente l'opposto di quanto finora ci ha regalato questo mese

  6. #56
    Consiglio direttivo L'avatar di Angelo
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Milano Città Studi, 122m slm
    Messaggi
    10,973

    Predefinito Re: Nowcasting dal 8 al 14 Gennaio 2018

    Quote Originariamente inviato da christian trento Visualizza il messaggio
    Grazie Angelo per la spiegazione e l'approfondimento molto esaustivo

    Qui incredibilmente qualche tuono anche verso le 17.30 per un breve ma intenso nucleo proveniente da sud ovest... pioggia forte che tuttavia non è durata più di 10/15 minuti, quindi cessazione dei fenomeni e locali schiarite. I temporali nella stagione fredda sono rarissimi, in gennaio poi ancor più. Sentivo più di una persona oggi stupirsi per i tuoni in gennaio e sostenere di non ricordarsi fenomeni del genere in questo periodo.
    L'attività elettrica del tardo pomeriggio proveniva dal varesotto, è transitata in Valtellina, passata dal bergamasco, salita in regione. Temporali diffusi ed intensi invece sull'intero Friuli, da Tarvisio alla costa.

    Qui poi nel primo pomeriggio verso le 14/14.15 pioveva col sole, classico tempo da marzo inoltrato/aprile. Siamo passati da un clima invernale con manto nevoso uniforme al suolo, bianco che durava ormai da 4 settimane e gelate pressoché quotidiane anche intense, a rivedere di nuovo l'erba con l'aggiunta di una fenomenologia che specie oggi ricordava più la primavera che il mese di gennaio. Credetemi, il passaggio di queste due stagioni per noi è stato in un certo senso ancor più incredibile che altrove. Ho visto il paesaggio trasformarsi nel giro di 1-2 giorni, poi oggi veder piovere con il sole ripeto in un certo senso è stato quasi "traumatico".

    Non confermo invece la grandine di piccole dimensioni a Trento nord citata da Simone... abito e lavoro a Trento Nord, me ne sarei accorto o mi sarebbero giunte segnalazioni da conoscenti, colleghi, amici. Dal mio punto di vista è una segnalazione non attendibile almeno che l'evento non si sia verificato a nord di Trento nord, ovvero da Gardolo verso nord.

    Oggi la massima è aumentata di circa 1°C rispetto a ieri.. +8.8°C il picco pomeridiano.

    E pensare che l'anno scorso gennaio fu gelido, esattamente l'opposto di quanto finora ci ha regalato questo mese
    Questo meccanismo è responsabile delle nevicate a bassa quota nel Trentino occidentale con venti portanti di libeccio: precipitazioni intense, calma di vento, vallate strette e rilievi alti, fanno miracoli. Durante l'avvezione di aria calda in quota, si registrano spesso e volentieri wet bulb in calo in valle, come se ci fosse un'avvezione di aria fredda. E il motivo non è, come erroneamente si è portati a pensare, la resistenza del cuscino freddo, bensì si ha un evidente calo della temperatura (e dei wet bulb, vero parametro per identificare un'avvezione calda/fredda) per la cessione del calore latente di evaporazione prima e di fusione dopo.
    Il calo termico dettato dai calori latenti supera di gran lunga l'avvezione calda che, spesso e volentieri, non riesce a penetrare nelle valli ma resta all'altezza delle creste montane.
    Ovviamente questo meccanismo funziona solo con precipitazioni di una certa portata e con calma di vento.
    Se non ci fosse "tanta acqua allo stato solido" da far evaporare prima, fondere poi, non avremmo il rilascio di tanto calore latente e quindi non avremmo tanto calo termico.
    Allo stesso modo se ci fosse vento, la massa d'aria raffreddata verrebbe spazzata via e sostituita da nuova aria più mite, quindi il raffreddamento non sarebbe efficace perchè disperso dal vento.
    Ovviamente vale per qualunque luogo della Terra, non solo per il Trentino occidentale, semplicemente lì accade più spesso che in altre zone delle Alpi centro orientali (con lo scirocco l'agordino e la Val di Zoldo fanno miracoli simili).
    In pianura, alessandrino e cuneese fanno lo stesso, anche se in maniera meno efficace visto che la "valle" è, in realtà, una vastissima area di pianura chiusa su 3 lati.

  7. #57
    Consiglio direttivo L'avatar di Simo94
    Registrato dal
    Nov 2015
    residenza
    Trento - Verona, Golosine
    Messaggi
    2,276

    Predefinito Re: Nowcasting dal 8 al 14 Gennaio 2018

    Quote Originariamente inviato da christian trento Visualizza il messaggio
    Grazie Angelo per la spiegazione e l'approfondimento molto esaustivo

    Qui incredibilmente qualche tuono anche verso le 17.30 per un breve ma intenso nucleo proveniente da sud ovest... pioggia forte che tuttavia non è durata più di 10/15 minuti, quindi cessazione dei fenomeni e locali schiarite. I temporali nella stagione fredda sono rarissimi, in gennaio poi ancor più. Sentivo più di una persona oggi stupirsi per i tuoni in gennaio e sostenere di non ricordarsi fenomeni del genere in questo periodo.
    L'attività elettrica del tardo pomeriggio proveniva dal varesotto, è transitata in Valtellina, passata dal bergamasco, salita in regione. Temporali diffusi ed intensi invece sull'intero Friuli, da Tarvisio alla costa.

    Qui poi nel primo pomeriggio verso le 14/14.15 pioveva col sole, classico tempo da marzo inoltrato/aprile. Siamo passati da un clima invernale con manto nevoso uniforme al suolo, bianco che durava ormai da 4 settimane e gelate pressoché quotidiane anche intense, a rivedere di nuovo l'erba con l'aggiunta di una fenomenologia che specie oggi ricordava più la primavera che il mese di gennaio. Credetemi, il passaggio di queste due stagioni per noi è stato in un certo senso ancor più incredibile che altrove. Ho visto il paesaggio trasformarsi nel giro di 1-2 giorni, poi oggi veder piovere con il sole ripeto in un certo senso è stato quasi "traumatico".

    Non confermo invece la grandine di piccole dimensioni a Trento nord citata da Simone... abito e lavoro a Trento Nord, me ne sarei accorto o mi sarebbero giunte segnalazioni da conoscenti, colleghi, amici. Dal mio punto di vista è una segnalazione non attendibile almeno che l'evento non si sia verificato a nord di Trento nord, ovvero da Gardolo verso nord.

    Oggi la massima è aumentata di circa 1°C rispetto a ieri.. +8.8°C il picco pomeridiano.

    E pensare che l'anno scorso gennaio fu gelido, esattamente l'opposto di quanto finora ci ha regalato questo mese
    Chiamala grandine o groupel, poco cambia


  8. #58
    Presidente L'avatar di Paolo
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    Verona
    Messaggi
    4,743

    Predefinito Re: Nowcasting dal 8 al 14 Gennaio 2018

    Quote Originariamente inviato da Angelo Visualizza il messaggio
    Questo meccanismo è responsabile delle nevicate a bassa quota nel Trentino occidentale con venti portanti di libeccio: precipitazioni intense, calma di vento, vallate strette e rilievi alti, fanno miracoli. Durante l'avvezione di aria calda in quota, si registrano spesso e volentieri wet bulb in calo in valle, come se ci fosse un'avvezione di aria fredda. E il motivo non è, come erroneamente si è portati a pensare, la resistenza del cuscino freddo, bensì si ha un evidente calo della temperatura (e dei wet bulb, vero parametro per identificare un'avvezione calda/fredda) per la cessione del calore latente di evaporazione prima e di fusione dopo.
    Il calo termico dettato dai calori latenti supera di gran lunga l'avvezione calda che, spesso e volentieri, non riesce a penetrare nelle valli ma resta all'altezza delle creste montane.
    Ovviamente questo meccanismo funziona solo con precipitazioni di una certa portata e con calma di vento.
    Se non ci fosse "tanta acqua allo stato solido" da far evaporare prima, fondere poi, non avremmo il rilascio di tanto calore latente e quindi non avremmo tanto calo termico.
    Allo stesso modo se ci fosse vento, la massa d'aria raffreddata verrebbe spazzata via e sostituita da nuova aria più mite, quindi il raffreddamento non sarebbe efficace perchè disperso dal vento.
    Ovviamente vale per qualunque luogo della Terra, non solo per il Trentino occidentale, semplicemente lì accade più spesso che in altre zone delle Alpi centro orientali (con lo scirocco l'agordino e la Val di Zoldo fanno miracoli simili).
    In pianura, alessandrino e cuneese fanno lo stesso, anche se in maniera meno efficace visto che la "valle" è, in realtà, una vastissima area di pianura chiusa su 3 lati.
    Grazie della spiegazioni.
    Stazione Meteo a Verona (Saval) IVERONA56
    Stazione Meteo a Piovezzano http://www.meteocorne.it

  9. #59
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimo M.
    Registrato dal
    Aug 2014
    residenza
    Caldiero (VR)/San Valentino di Badia c. (VR)
    Messaggi
    6,406

    Predefinito Re: Nowcasting dal 8 al 14 Gennaio 2018

    Qualche nucleo sulla parte occidentale della Provincia con termiche in quota decenti..

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
    non dire gatto se non ce l'hai nel sacco

  10. #60
    Socio Estremo Meteo4
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    Cerea (VR) 19m s.l.m.
    Messaggi
    16,655

    Predefinito Re: Nowcasting dal 8 al 14 Gennaio 2018

    Buongiorno a tutti, tempo nebioso stamattina, segno che ci sono dei rasserenamenti, minima di 3.8° alle 6.34. Pressione di 1016.3 H. Pa.
    storico dei miei dati su
    www.marcometeocerea.altervista.org

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •