Visualizzazione dei risultati da 1 a 5 su 5

Discussione: Ondate fredde a confronto.2005 contro 2018 a Sangio.

  1. #1
    Consiglio Direttivo L'avatar di ulisse
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    Castel D'Azzano (VR) - 50mt s.l.m. 6 Km a sud di Verona.
    Messaggi
    10,104

    Predefinito Ondate fredde a confronto.2005 contro 2018 a Sangio.

    Facciamo ora un confronto tra l'irruzione fredda di fine febbraio/inizio Marzo 2005 e questa del 2018 a San Giovanni Lupatoto .
    Intanto la loro origine: quella del 2005 fu molto meno estesa, si tratto' di una goccia fredda polare che investi' quasi
    esclusivamente il Nord Italia e che penetro' in Valle Padana con una direttrice tendenzialmente orientale. Il freddo si deposito' ben
    presto sulle nostre zone soprattutto a livello del suolo,fu piu'breve e seguita da una perturbazione ben organizzata e piuttosto
    fredda nord atlantica.L'ondata del 2018 e'stata ben piu' ampia e causata dalla formazione di un'Alta Polare originatasi per il ben
    noto fenomeno di Startworning: un pezzo di vortice polare si e' letteralmente staccato e l'aria gelida al suo interno si e' poi
    continentalizzata passando sulle pianure russe.Ha avuto una direttrice prevalentemente nord orientale; fondamentale sottolineare come,
    durante i giorni piu' freddi, il tempo sulle nostre zone si sia presentato spesso nuvoloso e assai ventoso, impedendo di fatto
    all'aria gelida di depositarsi per bene al suolo e, conseguentemente, far precipitare la colonnina di mercurio nelle ore notturne.
    La neve poi caduta e' stata causata sostanzialmente da una linea di discontinuita' tra l'aria fredda continentale e il respiro mite
    atlatico mediterraneo; la perturbazione vera e propria era lontana da noi, addirittura nei pressi del golfo di Biscaglia. Quindi,
    anche nelle loro nevicate da addolcimento, le due ondate divergono piuttosto nettamente, ma - come vedremo - non sostanzialmente negli
    effetti.
    Ho diviso il tutto in 2 fasi: la fase dell'irruzione con annessa nevicata da addolcimento e la fase posteriore del freddo residuale
    rimasto.
    Ecco i 2 criteri che mi sono permesso di prendere per la comparazione:
    1)Inizio fase irruzione con l'avvento del Buran.
    2)Fine freddo residuale nel momento in cui in una giornata si sia oltrepassato aritmeticamente un sottomedia termico di almeno -2
    dalla 1985/2014.
    In VERDE il 2005.In ROSSO il 2018.


    L'entrata del freddo...


    2005
    Fase Irruzione fredda.

    28 Febbraio) -2,9/2,8-Neve 0,5cm.Nubi intense nella notte con rovescio debole nevoso e vento forte di bora.Poi graduale
    rasserenamento.
    Radiosondaggio ore 00.Bologna.
    A 850hPA -8,5
    A 925hPA -3,3

    1 Marzo) -4,9/2,3-Sereno
    A 850hPA -14,1
    A 925hPA -8,1


    2 Marzo) -6,6/5,3-Sereno
    A 850hPA -12,3
    A 925hPA -7,1


    3 Marzo) -2,9/1,1-Neve 10cm.Nubi in aumento nella notte.coperto gia' dal mattino con fiocchi di neve fino alle 14.Malefico secca
    aria...Poi stop vento e neve moderata(per Verona :-) tra le 15 e le 19(6cm).Neve tra il debole e moderato tra le 19 e le 24 (4cm).
    A 850hPA -5,3
    A 925hPA -1,7


    Fase fredda residuale.
    4 Marzo) -3/2,9-Nubi in diradamento nella notte con sopraggiungere di nebbia congelantesi fino alla prima mattinata.Poi sollevamento
    della dama grigia e cielo sereno con velature.

    5 Marzo) -2,1/7,3-Sereno.

    6 Marzo) -2,1/9,8-Variabile.Poche nubi nella notte e in mattinata.Parzialmente nuvoloso nel pomeriggio con ulteriore peggioramento in
    serata.Debole rovescio di pioggia mista a neve intorno alle 22.30.

    7 Marzo) -1,1/8 Poco nuvoloso.

    Buran del 2018...



    2018
    Fase irruzione fredda.

    25 Febbraio) -1,4/4,4-Molto nuvoloso.Straordinaria discesa termica nella notte.Aria gelida dalla Russia Nord orientale.Tutto il giorno
    vento sostenuto da ENE.Nevischio in mattinata.Miglioramento in serata.
    Radiosondaggio ore 00.Bologna.
    A 850hPA -2,1
    A 925hPA -0,3

    26 Febbraio) -4,5/2,7-Varabile.Giornata gelida per il periodo.Alternanza di nubi e sole.Addensamenti soprattutto nel pomeriggio-sera
    con rovesci nevosi sui Lessini e nelle localita' gardesane(Bardolino).Da segnalare inoltre le nevicate su Roma(10cm) e su gran parte
    del centro sud.
    A 850hPA -12,1
    A 925hPA -7,5


    27 Febbraio) -3,9/2,1-Variabile.Altra giornata gelida e variabile con alternanza di nubi e schiarite.Durante gli annuvolamenti piu'
    intensi fiocchi di neve in varie zone del veronese.Rovesci di neve veri e propri sui Lessini.Da segnalare le bufere di neve su tutto
    il versante adriatico.Colpita in serata anche Venezia con accumulo di qualche cm di dama bianca.
    A 850hPA -14,3
    A 925hPA -9,1


    28 Febbaio) -4,3/2,7-Variabile,nuvoloso.Parzialmente nuvoloso nella notte e in mattinata.Nuvoloso nel pomeriggio con ulteriore
    peggioramento in serata.Gelo.
    A 850hPA -13,1
    A 925hPA -7,5

    1 Marzo ) -2,9/-0,4-Neve CM 8.Pluvio MM 4.Coperto.Nevischio e neve debole per tutta la giornata.Qualche pausa asciutta in
    serata.Momenti di neve piu' convinta nel corso della mattinata e a meta' pomeriggio.Giornata straordinaria.Neve caduta per molte ore
    con temperatura di -2,7 .Farinosa di montagna :-).Primo giorno di marzo 2018 che entrera' di diritto nella storia meteo di
    Verona.Soprattutto termicamente.Giornata di ghiaccio.
    Sottomedia dalla 85/14 di 9,95 !
    A 850hPA -10,5
    A 925hPA -6,1



    Fase fredda residuale.
    2 Marzo) -1,6/1,5-Neve CM 2.Pluvio MM 10.Coperto.Neve debole intermittente nella notte.Debole pioggia in prima mattinata con
    trasformazione in neve intorno alle 11.Pomeriggio nevoso,precipitazione a tratti moderata seppur di neve bagnata.Nebbia bassa durante
    i momenti piu' intensi.Intorno alle 18 fine nevicata.Serata con tempo in miglioramento.Altra giornata straordinariamente fredda.

    3 Marzo) 0,1/3,4-Pluvio MM 11.Molto nuvoloso,nebbioso.Nebbia bassa tra la notte e la prima mattinata.Coperto per il resto del periodo
    con pioggia debole dalle 11 circa.A tratti precipitazione mista a neve pesante.Dal tardo pomeriggio graduale attenuazione delle
    precipitazioni.Serata nuvolosa ma con parziali aperture.Da segnalare la neve piuttosto copiosa caduta localmente sul NW
    padano.Piacenza circa 15/20cm.Neve anche in molte zone del Veronese occidentale con qualche cm di accumulo

    4 Marzo) 0,5/5,4-Nebbioso,molto nuvoloso.Nebbia bassa nella notte e in mattinata.Nebbia alta associata a nubi basse per il resto della
    giornata.Sempre notevolmente sottomedia termica.

    5 Marzo) 1,9/8,9-Pluvio MM 5,2.Molto nuvoloso.Banchi di nebbia bassa nella notte.Molte nubi per il resto della giornata con gocce
    saltuarie in mattinata e pioggia debole da meta' pomeriggio per il resto del periodo.Sempre notevole foschia.



    In sintesi:

    2005
    Dati definitivi Irruzione fredda :
    Media temperature minime -4,32
    Media temperature massime 2,87
    Media aritmetica -0,72
    Minima assoluta -6,6
    Massima + bassa 1,1.
    Neve CM 10,5.


    2018
    Dati definitivi Irruzione fredda :
    Media temperature minime -3,4
    Media temperature massime 2,3
    Media aritmetica -0,55
    Minima assoluta -4,5
    Massima + bassa -0,4.
    Neve CM 10.

    2005
    Dati definitivi fase residuale fredda :
    Media temperature minime -2,07
    Media temperature massime 7
    Media aritmetica 2,46
    Minima assoluta -3
    Massima + bassa 2,9.

    2018
    Dati definitivi fase residuale fredda :
    Media temperature minime 0,22
    Media temperature massime 4,8
    Media aritmetica 2,51
    Minima assoluta -1,6
    Massima + bassa 1,5.


    Chi ha vinto termicamente al Suolo?
    Fase Fredda.

    Media temperature minime:
    il 2005, - 0,92
    Media temperature massime:
    il 2018, - 0,57
    Media aritmetica:
    il 2005, -0,17
    Minima assoluta:
    il 2005, -2,1
    Massima piu'bassa:
    il 2018, -1,5


    Fase residuale.
    Media temperature minime:
    il 2005, -1,85
    Media temperature massime:
    il 2018, -2,2
    Media aritmetica:
    il 2005, -0,05
    Minima assoluta:
    il 2005, -1,4
    Massima + bassa:
    il 2018, -1,4

    Neve Totale:
    Il 2005, +0,5CM


    Come si nota l'ondata di fine febbraio 2005 si e' dimostrata leggermente piu' fredda di quella appena passata.Perlomeno al suolo.Come gia' dicevo il motivo e' soprattutto da ricercarsi nella presenza di ventilazione e nubi nei giorni piu' freddi dell'irruzione 2018.Il continuo rimescolamento dell'aria ha impedito un deciso raffreddamento alle quote di pianura.In quota invece piu' rigide le giornate di fine febbraio inizio marzo 2018.Neve caduta nell'addolcimento uguale.Mezzo cm in piu'nel 2005 accumulato nel momento dell'irruzione.Solo fiocchi nel 2018.
    Ciao Meteomalati!
    Se proprio volemo far calcossa femo del ben.De mal ghene' inbisogno intorno.
    MAI CA NEVEGA!!!!

  2. #2
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimo M.
    Registrato dal
    Aug 2014
    residenza
    Caldiero (VR)
    Messaggi
    6,628

    Predefinito Re: Ondate fredde a confronto.2005 contro 2018 a Sangio.

    Bel resoconto

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
    non dire gatto se non ce l'hai nel sacco

  3. #3
    Consiglio direttivo L'avatar di Angelo
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Milano Citt Studi, 122m slm
    Messaggi
    11,061

    Predefinito Re: Ondate fredde a confronto.2005 contro 2018 a Sangio.

    Bel post Mirko.
    A scala locale, chiaramente, pu essere molto meglio un evento modesto sfruttato appieno piuttosto che un evento di magnitudo molto superiore ma sfruttato poco.
    A San Floriano la differenza stata ancora maggiore in favore del 2005.

  4. #4
    Consiglio Direttivo L'avatar di Siro Morello
    Registrato dal
    Aug 2006
    residenza
    Bresega / Castelbaldo (PD)
    Messaggi
    5,636

    Predefinito Re: Ondate fredde a confronto.2005 contro 2018 a Sangio.

    Il 2005 fu pi freddo ma il 2018 ci ha dato una storica giornata di ghiaccio per l'inizio di marzo
    Quando dicevano che sarebbe stato il peggior inverno del secolo ora so a cosa si riferivano

  5. #5
    Presidente L'avatar di Paolo
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    Verona
    Messaggi
    4,809

    Predefinito Re: Ondate fredde a confronto.2005 contro 2018 a Sangio.

    Bella analisi. Del 2005 la cosa che mi ha dato pi soddisfazione rispetto all'ultima la qualit della neve il mattino dopo la nevicata, bella "croccante" grazie ad una lieve gelata.
    Stazione Meteo a Verona (Saval) IVERONA56
    Stazione Meteo a Piovezzano http://www.meteocorne.it

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •