Pagina 3 di 5 primaprima 12345 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 21 a 30 su 43

Discussione: Giugno 2018 - dalla padella alla brace?

  1. #21
    Consiglio direttivo L'avatar di Angelo
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Milano Città Studi, 122m slm
    Messaggi
    11,098

    Predefinito Re: Giugno 2018 - dalla padella alla brace?

    Quote Originariamente inviato da Alberto_71 Visualizza il messaggio
    Mi sembra che pur con qualche differenza i 2 modelli principali stasera vedano una prossima settimana più stabile di quanto si vedeva sino a ieri...
    Senza dirlo troppo forte, la goccia fredda italica sembra ormai scongiurata.
    Soprattutto con gfs non avremmo certo condizioni di stabilità assoluta, ma molto probabilmente il tutto dovrebbe risolversi con una normale instabilità a ciclo diurno sui rilievi.
    Con ecmwf, invece, avremmo condizioni maggiormente stabili e calde.
    Se anche domani i due GM dovessero confermare la traiettoria settentrionale della goccia fredda/ saccatura, allora la diagnosi sarebbe sciolta.
    Nel frattempo giovedì e venerdì vedranno ancora la possibilità di temporali, anche in pianura, ma certo non sarà nulla di diffuso e duraturo.

    Inviato dal mio Nexus 5X utilizzando Tapatalk

  2. #22
    Consiglio direttivo L'avatar di Angelo
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Milano Città Studi, 122m slm
    Messaggi
    11,098

    Predefinito Re: Giugno 2018 - dalla padella alla brace?

    Vedo la luce in fondo al tunnel

  3. #23
    Consiglio Direttivo L'avatar di ulisse
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    Castel D'Azzano (VR) - 50mt s.l.m. 6 Km a sud di Verona.
    Messaggi
    10,144

    Predefinito Re: Giugno 2018 - dalla padella alla brace?

    Quote Originariamente inviato da Angelo Visualizza il messaggio
    Vedo la luce in fondo al tunnel
    Devo dire che son con te :-)
    Se proprio volemo far calcossa femo del ben.De mal ghene' inbisogno intorno.
    MAI CA NEVEGA!!!!

  4. #24
    Consiglio direttivo L'avatar di Angelo
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Milano Città Studi, 122m slm
    Messaggi
    11,098

    Predefinito Re: Giugno 2018 - dalla padella alla brace?

    Scaramanzia a parte, finalmente stabilità all'orizzonte. Non assoluta, qualche temporale "di calore" lo farà in montagna, ma il cambio di pattern è evidente. Fine della falla iberica, hp delle Azzorre disteso lungo i paralleli, NAO+ e contributo africano pressoché nullo.
    Insomma, direi che potremmo essere tutti contenti. Vedremo se le correnti nord orientali al suolo aiuteranno a mantenere bassa l'umidità (alzando le temperature e l'escursione termica diurna) oppure se avremo un tasso di umidità più elevato, vista l'orgine marittima dell'hp.

  5. #25
    Consiglio direttivo L'avatar di Simo94
    Registrato dal
    Nov 2015
    residenza
    Trento - Verona, Golosine
    Messaggi
    2,490

    Predefinito Re: Giugno 2018 - dalla padella alla brace?

    Nella prossima nottata passaggio instabile su Trentino Alto Adige, chissà che qualcosa non sconfini in pianura...

  6. #26
    Consiglio direttivo L'avatar di Angelo
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Milano Città Studi, 122m slm
    Messaggi
    11,098

    Predefinito Re: Giugno 2018 - dalla padella alla brace?

    Sta sera ecmwf vs gfs. Due visioni simili sul breve che vanno a divergere significativamente sul medio lungo.
    In altri tempi avrei scommesso ad occhi chiusi sull'inglese, ora non ne sarei così sicuro.
    Attendiamo i prossimi run per vedere se uno si piegherà nettamente all'altro o, più probabilmente, se alla fine sarà una via di mezzo.
    In ogni caso, questo Giugno sembra destinato a non avere stabilità duratura, pur risultando più stabile rispetto a Maggio.

    Inviato dal mio Nexus 5X utilizzando Tapatalk

  7. #27
    Presidente L'avatar di Paolo
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    Verona
    Messaggi
    4,818

    Predefinito Re: Giugno 2018 - dalla padella alla brace?

    Quote Originariamente inviato da Simo94 Visualizza il messaggio
    Nella prossima nottata passaggio instabile su Trentino Alto Adige, chissà che qualcosa non sconfini in pianura...
    Chapeau!
    Stazione Meteo a Verona (Saval) IVERONA56
    Stazione Meteo a Piovezzano http://www.meteocorne.it

  8. #28
    Consiglio direttivo L'avatar di Angelo
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Milano Città Studi, 122m slm
    Messaggi
    11,098

    Predefinito Re: Giugno 2018 - dalla padella alla brace?

    A 72 ore, possiamo dire che ecmwf ha avuto la meglio nel medio periodo: la ferita all'hp ci sarà, ma molto meno profonda e molto più orientale rispetto a quanto fatto vedere giorni fa da gfs. In ogni caso "la via di mezzo" ha prevalso, dato che anche ecmwf ha fatto dei passi verso l'americano.

    Poi sul medio termine (Domenica - Lunedì) pur con una dinamica simile, ecmwf è più incisivo nel vedere fresco e instabilità rispetto a gfs, a causa di una goccia d'aria fredda sulle repubbliche baltiche che gfs non vede (solo cavo d'onda per l'americano)

  9. #29
    Consiglio direttivo L'avatar di Simo94
    Registrato dal
    Nov 2015
    residenza
    Trento - Verona, Golosine
    Messaggi
    2,490

    Predefinito Re: Giugno 2018 - dalla padella alla brace?

    tra la tarda serata di giovedì e venerdì possibili temporali prefrontali sul Triveneto. Potranno risultare molto intensi sulle coste, specie sull'alto veneziano. Tra la nottata e il primo mattino non escluderei qualche fenomeno vorticoso per l'aumento dei windshear di alta e bassa quota. Successivamente con il passare delle ore avremo l'entrata della Bora che soffierà in maniera piuttosto insistente sulle coste...

  10. #30
    Consiglio direttivo L'avatar di Angelo
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Milano Città Studi, 122m slm
    Messaggi
    11,098

    Predefinito Re: Giugno 2018 - dalla padella alla brace?

    Probabilmente il prefrontale non è cosa per noi veronesi, bisognerà andare più a nord e più a est. Poi con l'ingresso del fronte freddo (Venerdì mattina ad occhio) e la successiva instabilità, è quasi impossibile non beccare un temporale Venerdì.
    I giorni successivi i fenomeni dovrebbero essere scarsi se non nulli, condizioni di fresca variabilità. Ma vediamo bene l'evoluzione, visto che nei dettagli ecmwf e gfs sono diversi, pur con lo stesso impianto generale.

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •