Pagina 5 di 5 primaprima 12345
Visualizzazione dei risultati da 41 a 49 su 49

Discussione: Novembre 2018: Mese piovoso o questa fase perturbata si concluderà?

  1. #41
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimo M.
    Registrato dal
    Aug 2014
    residenza
    Caldiero (VR)
    Messaggi
    7,468

    Predefinito Re: Novembre 2018: Mese piovoso o questa fase perturbata si concluderà?

    Oggi la posizione della goccia è peggiorata in quanto più a nord ... inoltre sull'alto Adriatico è prevista al massimo una -28°C a 500hPa mentre nei bassi strati più o meno rimane uguale
    non dire gatto se non ce l'hai nel sacco

  2. #42
    Socio Estremo Meteo4
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    Cerea (VR) 19m s.l.m.
    Messaggi
    17,950

    Predefinito Re: Novembre 2018: Mese piovoso o questa fase perturbata si concluderà?

    Secondo me se le precipitazioni non saranno intense domani, il freddo in alta quota non scenderà, tuttavia registreremo valori ben sottomedia di giorno, anche se non da record, poi si sa, i record non si possono battere molto spesso. Ottimo il profumo e la fragranza della bora, mi mancava.
    storico dei miei dati su
    www.marcometeocerea.altervista.org

  3. #43
    Socio Estremo Meteo4 L'avatar di StefanoArbizzano
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    Santa Maria di Negrar
    Messaggi
    578

    Predefinito Re: Novembre 2018: Mese piovoso o questa fase perturbata si concluderà?

    Nuovo raffreddamento in vista la prossima settimana?

    Inviato dal mio moto g(6) plus utilizzando Tapatalk
    Santa Maria di Negrar

  4. #44
    Consiglio direttivo L'avatar di Alberto_71
    Registrato dal
    Dec 2012
    residenza
    Arbizzano - Negrar (VR)
    Messaggi
    890

    Predefinito Re: Novembre 2018: Mese piovoso o questa fase perturbata si concluderà?

    Io riponevo un pò di speranze nell'aggiornamento di questa sera dell'europeo che in questi giorni dava una parentesi più fresca e duratura di GFS.
    Non ho ancora visto la media degli scenari dell'europeo ma guardando l'ufficiale 12 sembra che abbia virato verso la visone di GFS. Dopo il peggioramento di domani e sabato la parentesi fresca si limiterebbe a 1-2 giorni subito spazzata via dall'impeto zonale. Sul long nord e medio atlantico molto vivaci che premono da ovest e questa volta il lobo canadese mi sembra non centri molto perchè tutto sommato sotto tono rispetto ad altri anni.

  5. #45
    Consiglio Direttivo L'avatar di ulisse
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    Castel D'Azzano (VR) - 50mt s.l.m. 6 Km a sud di Verona.
    Messaggi
    10,609

    Predefinito Re: Novembre 2018: Mese piovoso o questa fase perturbata si concluderà?

    Mah... Di solito ECMWF e GFS si corrono dietro... Con l'Europeo avanti complessivamente di un "cicino"

    Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk
    Se proprio volemo far calcossa femo del ben.De mal ghene' inbisogno intorno.
    MAI CA NEVEGA!!!!

  6. #46
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimo M.
    Registrato dal
    Aug 2014
    residenza
    Caldiero (VR)
    Messaggi
    7,468

    Predefinito Re: Novembre 2018: Mese piovoso o questa fase perturbata si concluderà?

    Dopo il forcing della W2 (onda atlantica) che non darà esito ad un ESE warm, il disturbo troposferico atlantico si va risolvendo con uno svuotamento della vorticità in area Canadese/Labrador e un tentativo di trasferimento sul comparto Euro/Asiatico. A livello stratosferico il disturbo avrà ancora conseguenze a causa di un displacement del VPS frutto della W2 in esaurimento che tuttavia avrà come diretta conseguenza l’attivazione della W1 (onda pacifica)a partire dai piani alti della stratosfera.



    L’ultima parte di novembre e probabilmente la prima di dicembre si concluderà quindi con una tendenza di riaccorpamento del VPT e quindi con NAO e AO in aumento.


    In questa fase si apre un braccio di ferro tra il blocco termico Russo/Siberiano e il tentativo di trasferimento della vorticità sul comparto Euro/Asiatico. Tra qualche giorno avremo le idee più chiare di come andrà a finire il braccio di ferro ma secondo le attuali emissioni sembrerebbe prevarrà il blocco con le vorticità che ritornerebbero in sede canadese. Nella prima decade di dicembre sarà quindi probabile il ripristino della W2 troposferica mentre sul lato pacifico bisognerà vedere se la W1 riuscirà ad insediarsi anche nei piani bassi.
    non dire gatto se non ce l'hai nel sacco

  7. #47
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimo M.
    Registrato dal
    Aug 2014
    residenza
    Caldiero (VR)
    Messaggi
    7,468

    Predefinito Re: Novembre 2018: Mese piovoso o questa fase perturbata si concluderà?

    Incertezza sul medio/long del modelli per la durata ed intensità della frenata zonale prodotta dal blocco termico Russo Siberiano. E nel frattempo ECW si prende una pausa


    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
    non dire gatto se non ce l'hai nel sacco

  8. #48
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimo M.
    Registrato dal
    Aug 2014
    residenza
    Caldiero (VR)
    Messaggi
    7,468

    Predefinito Re: Novembre 2018: Mese piovoso o questa fase perturbata si concluderà?



    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
    non dire gatto se non ce l'hai nel sacco

  9. #49
    Consiglio direttivo L'avatar di Angelo
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Milano Città Studi, 122m slm
    Messaggi
    11,506

    Predefinito Re: Novembre 2018: Mese piovoso o questa fase perturbata si concluderà?

    Secondo il modestissimo parere si da troppa importanza al "lago freddo" all'orso" siberiano etc... Tutti gli anni la Russia a est degli Urali, bene o male, è completamente isolata dalla circolazione zonale e la Jet Stream non osa sorvolare quelle terre. Tante volte anche a Ovest degli Urali si riesce ad "isolarsi". Eppure non è che gli inverni mediterranei o europei in genere sia sempre freddo e neve, anzi. Certo alcuni inverni le correnti zonali spazzano via il freddo fino a Mosca e ben oltre, ma non chissà quanto oltre.

    Piuttosto quest'anno, novità, abbiamo una stratosfera che non fa la voce grossa, quindi arrivati a questo punto è assolutamente plausibile che il pallino sia in mano alla troposfera per tutto l'inverno. Questo significa che tutte le strade sono aperte, nessuna è preclusa a priori, ma anche che l'orizzonte temporale delle nostre elucubrazioni deve essere ristretto.

    Per ora si vede chiaramente un travaso di vorticità dall'Eurasia al Nord America e questo determina una fase più zonale per noi, con meno possibilità di retrogressioni fredde, un tempo da NAO+ dove le colate vanno a finire sempre sui Balcani, quando le fa. Sappiamo altresì che non c'è una forzante tale per cui questa situazione debba incancrenirsi, quindi aspettiamo la prossima mossa, verso la fine della prima decade di Dicembre.

    Dare per scontato che in seconda decade avremo delle Roosby si ficcanti da andare in stratosfera, spaccare il vps e generare un Major Warming, con split, ese warm e 60 giorni di vortice polare a zonzo per le medie latitudini, mi sembra francamente una speranza più che una previsione.
    Ultima modifica di Angelo; 28-11-2018 a 12:01

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •