Pagina 2 di 3 primaprima 123 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 11 a 20 su 25

Discussione: Amazzonia in fiamme... colpa nostra

  1. #11
    Consiglio direttivo L'avatar di Marco C.
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Urbana (PD) / Montagnana (PD)
    Messaggi
    15,539

    Predefinito Re: Amazzonia in fiamme... colpa nostra

    Anche dire che il bilancio della perdita di foreste tropicali sia tamponato dal rimboschimento nelle aree temperate nasconde una falla che è però enorme, si perde comunque ed in modo irreparabile un ecosistema che è un patrimonio per il pianeta e che non è replicabile altrove

  2. #12
    Consiglio Direttivo L'avatar di ulisse
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    Castel D'Azzano (VR) - 50mt s.l.m. 6 Km a sud di Verona.
    Messaggi
    10,933

    Predefinito Re: Amazzonia in fiamme... colpa nostra

    In sintesi il mio pensiero è che sia meglio avere una Greta in più e 2 Trump in meno...

    Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk
    Se proprio volemo far calcossa femo del ben.De mal ghene' inbisogno intorno.
    MAI CA NEVEGA!!!!

  3. #13
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimo M.
    Registrato dal
    Aug 2014
    residenza
    Caldiero (VR)
    Messaggi
    7,913

    Predefinito Re: Amazzonia in fiamme... colpa nostra

    Quote Originariamente inviato da ulisse Visualizza il messaggio
    Se non "terrorizzi" un po' non ti ascoltano proprio di questi tempi... Tutto questo a prescindere dal colore politico. Sia chiaro. Mica la salvaguardia del pianeta la si può cercare solo da una parte. Magari la sinistra è più sensibile al tema. Gli esempi ci sono in proposito.



    Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk
    Non serve assolutamente a nulla il terrorismo. L'ansia senza spiegare bene le soluzioni è dannosa. Se durante un incendio le persone all'interno di un condominio non conoscono il piano di emergenza queste si buttano dalle finestre.
    Se al terrorismo si uniscono delle "balle" finalizzate magari a denigrare una personalità politica di disturbo al sistema IPCC secondo me si promuove Trump.
    Per quanto riguarda la "buona" Norvegia evidenzio che detiene il più grande fondo d'investimento del mondo frutto della produzione petrolifera, che si fa bello finanziando la salvaguardia della foresta amazzonica. Ma sarebbe da chiedersi cosa finanziano in particolare e quali siano gli interessi...


    (Finanziata dalla Norvegia)

    Non è che uno degli interessi reali sia quello della produzione del bioetanolo venduto in Europa via Norvegia? Non è che la gente vota Bolsonaro che dice l'Amazzonia è nostra perché si è resa conto che i buoni finanziano la produzione dell'etanolo a discapito delle produzioni che danno da mangiare alle persone? I temi vanno approfonditi non ce li può spiegare Greta. Certa propaganda è solo di facciata e i cosiddetti buoni sembrano buoni perché hanno i massmedia a favore che li dipingono buoni.




    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
    non dire gatto se non ce l'hai nel sacco

  4. #14
    Consiglio Direttivo L'avatar di ulisse
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    Castel D'Azzano (VR) - 50mt s.l.m. 6 Km a sud di Verona.
    Messaggi
    10,933

    Predefinito Re: Amazzonia in fiamme... colpa nostra

    Ma perché Ingegnere proponi di questi thread che son complessi e abbisognano di tempo per rispondere? Te si un pel malcuna 'a olte....

    Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk
    Se proprio volemo far calcossa femo del ben.De mal ghene' inbisogno intorno.
    MAI CA NEVEGA!!!!

  5. #15
    Consiglio direttivo L'avatar di Marco C.
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Urbana (PD) / Montagnana (PD)
    Messaggi
    15,539

    Predefinito Re: Amazzonia in fiamme... colpa nostra

    Quote Originariamente inviato da Massimo M. Visualizza il messaggio
    Non serve assolutamente a nulla il terrorismo. L'ansia senza spiegare bene le soluzioni è dannosa. Se durante un incendio le persone all'interno di un condominio non conoscono il piano di emergenza queste si buttano dalle finestre.
    Se al terrorismo si uniscono delle "balle" finalizzate magari a denigrare una personalità politica di disturbo al sistema IPCC secondo me si promuove Trump.
    Per quanto riguarda la "buona" Norvegia evidenzio che detiene il più grande fondo d'investimento del mondo frutto della produzione petrolifera, che si fa bello finanziando la salvaguardia della foresta amazzonica. Ma sarebbe da chiedersi cosa finanziano in particolare e quali siano gli interessi...


    (Finanziata dalla Norvegia)

    Non è che uno degli interessi reali sia quello della produzione del bioetanolo venduto in Europa via Norvegia? Non è che la gente vota Bolsonaro che dice l'Amazzonia è nostra perché si è resa conto che i buoni finanziano la produzione dell'etanolo a discapito delle produzioni che danno da mangiare alle persone? I temi vanno approfonditi non ce li può spiegare Greta. Certa propaganda è solo di facciata e i cosiddetti buoni sembrano buoni perché hanno i massmedia a favore che li dipingono buoni.




    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

    Sono temi che hanno una duplice implicazione: tecnico-scientifica e politica, e siccome non possiamo parlare della prima tralasciando la seconda, ergo non possiamo essere imparziali nel giudizio complessivo della vicenda: buonisti o egoisti, globalisti o sovranisti sono etichette che servono solamente a cercare di semplificare la visione di una realtà che non può essere che complessa e quasi sempre ambigua. In questo caso, ma anche in generale non occorre ricorrere a retroscena o dietrologie che spesso non possono essere supportate non solo da prove, ma anche da semplici indizi e così restano al massimo dei sospetti fumosi; quando diciamo che è in parte l'occidente stesso che spinge questi paesi in via di sviluppo a perseguire politiche anti-ambientaliste penso sia sufficiente, ma allo stesso tempo non deve diventare un alibi
    Ultima modifica di Marco C.; 27-08-2019 a 12:28

  6. #16
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimo M.
    Registrato dal
    Aug 2014
    residenza
    Caldiero (VR)
    Messaggi
    7,913

    Predefinito Re: Amazzonia in fiamme... colpa nostra

    Ci sarebbe da chiedersi come mai nonostante questo martellamento di propaganda climatica la gente vota dei personaggi dipinti come anti-climatici. La mia opinione è che la propaganda distorta e, in alcuni casi, palesemente falsa sortisce l’effetto contrario. L’argomento climatico spogliato del necessario approfondimento scientifico, distorto e accentuato al fine di orientare il consenso politico annichilisce o ribalta la percezione generale della problematica e crea un clima di risentimento soprattutto nei paesi in via di sviluppo.
    Questo è uno dei tanti commenti che riflettono il sentimento prevalente in Brasile:
    Amazon is a kind of convenient scapegoat for American and Europeans. Their politicians use the preservation' speeches in order to deviate the attention of their voters to the real problems. It's easy to detect where the problem is just by checking the statistics. The comfortable way of life in developed world has a high pollution cost, but no one intends to change it in Europe or USA. So it's easy to point Brazil as the source of all problems. By the way, Brazil is the country leading the world ranking of use of renewable source of energy - what have you Europeans and Americans being done to follow the example of Brazil? If you seriously see the statistics throughout the last decades, the answer is nothing. The developed world has specialized itself in producing speeches and ecological marketing. How about talk about forestation in Northern hemisphere? Sorry for being sincere”.
    non dire gatto se non ce l'hai nel sacco

  7. #17
    Consiglio direttivo L'avatar di Marco C.
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Urbana (PD) / Montagnana (PD)
    Messaggi
    15,539

    Predefinito Re: Amazzonia in fiamme... colpa nostra

    Quote Originariamente inviato da Massimo M. Visualizza il messaggio
    Ci sarebbe da chiedersi come mai nonostante questo martellamento di propaganda climatica la gente vota dei personaggi dipinti come anti-climatici. La mia opinione è che la propaganda distorta e, in alcuni casi, palesemente falsa sortisce l’effetto contrario. L’argomento climatico spogliato del necessario approfondimento scientifico, distorto e accentuato al fine di orientare il consenso politico annichilisce o ribalta la percezione generale della problematica e crea un clima di risentimento soprattutto nei paesi in via di sviluppo.
    Questo è uno dei tanti commenti che riflettono il sentimento prevalente in Brasile:
    Amazon is a kind of convenient scapegoat for American and Europeans. Their politicians use the preservation' speeches in order to deviate the attention of their voters to the real problems. It's easy to detect where the problem is just by checking the statistics. The comfortable way of life in developed world has a high pollution cost, but no one intends to change it in Europe or USA. So it's easy to point Brazil as the source of all problems. By the way, Brazil is the country leading the world ranking of use of renewable source of energy - what have you Europeans and Americans being done to follow the example of Brazil? If you seriously see the statistics throughout the last decades, the answer is nothing. The developed world has specialized itself in producing speeches and ecological marketing. How about talk about forestation in Northern hemisphere? Sorry for being sincere”.
    Un commento infarcito di benaltrismo ed alibi autoassolutori, visto che sono i brasiliani i primi responsabili dello scempio della foresta amazzonica

  8. #18
    Utente Registrato L'avatar di Stebel
    Registrato dal
    Dec 2009
    residenza
    Sant'Andrea (Cologna V.ta VR)
    Messaggi
    445

    Predefinito Re: Amazzonia in fiamme... colpa nostra

    Pienamente d'accordo!!!

    Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

  9. #19
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimo M.
    Registrato dal
    Aug 2014
    residenza
    Caldiero (VR)
    Messaggi
    7,913

    Predefinito Re: Amazzonia in fiamme... colpa nostra

    Quote Originariamente inviato da Marco C. Visualizza il messaggio
    Un commento infarcito di benaltrismo ed alibi autoassolutori, visto che sono i brasiliani i primi responsabili dello scempio della foresta amazzonica
    Non condivido nemmeno io quel commento ma evidenzio che è frutto di una propaganda sbagliata.

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
    non dire gatto se non ce l'hai nel sacco

  10. #20
    Consiglio Direttivo L'avatar di ulisse
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    Castel D'Azzano (VR) - 50mt s.l.m. 6 Km a sud di Verona.
    Messaggi
    10,933

    Predefinito Re: Amazzonia in fiamme... colpa nostra

    Quote Originariamente inviato da Massimo M. Visualizza il messaggio
    Non condivido nemmeno io quel commento ma evidenzio che è frutto di una propaganda sbagliata.

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
    Sono semplicemente inconsapevoli e incoscienti. Ho capito il tuo ragionamento Massimo. Ma non si tratta di persone che votano gente ottusa per propaganda sbagliata. La mia idea (modificabile) al momento è che finché la gente comune non sentirà il fuoco attaccato al c.. o penserà solo al portafoglio. Bisogna terrorizzarla di più per me....

    Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk
    Se proprio volemo far calcossa femo del ben.De mal ghene' inbisogno intorno.
    MAI CA NEVEGA!!!!

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •