Pagina 4 di 6 primaprima 123456 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 31 a 40 su 58

Discussione: Nowcasting dal 21 al 27 Ottobre 2019

  1. #31
    Consiglio Direttivo L'avatar di ulisse
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    Castel D'Azzano (VR) - 50mt s.l.m. 6 Km a sud di Verona.
    Messaggi
    10,983

    Predefinito Re: Nowcasting dal 21 al 27 Ottobre 2019

    Mi spiace, non sono ancora a sti livelli

    Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk
    Se proprio volemo far calcossa femo del ben.De mal ghene' inbisogno intorno.
    MAI CA NEVEGA!!!!

  2. #32
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimo M.
    Registrato dal
    Aug 2014
    residenza
    Caldiero (VR)
    Messaggi
    7,972

    Predefinito Re: Nowcasting dal 21 al 27 Ottobre 2019

    Il RS algerino è estremamente stabile e la formazione della banda nuvolosa avviene in corrispondenza dello spartiacque della catena dell'Atlante algerino.
    Allora la mia diagnosi è questa:

    1) Tendenza al sollevamento delle masse d'aria sotto il jet stream
    2) Sul lato Sahara al suolo è presente aria molto secca, rimescolata ma stabile con uno strato di saturazione intorno ai 650 hPa;
    3) Sul Mediterraneo è presente uno strato di inversione intorno ai 1000 metri (si tratta più o meno dell'altezza media dell'Atlante). Questo strato di inversione tende a rigonfiare grazie al sollevamento prodotto dal jet stream. Se si guardano altri RS mediterranei fuori dal JS si vede che lo strato di inversione è intorno ai 400-500 metri. L'aria sotto al JS viene quindi sollevata quanto basta per farla saturare e compare quindi una banda nuvolosa compatta nei bassi strati (1.000/1500 metri)
    4) Sull'Altlante è presente la brezza di Valle/di mare che converge sullo spartiacque e che probabilmente oggi è accentuata dal risucchio del JS;
    5) L'aria tuttavia non si instabilizza e non genera precipitazioni in quanto la colonna è stabile.
    6) La convenzione esplode più a nord dove probabilmente la convergenza delle masse d'aria nei bassi strati è più consistente e dove il FF interagisce meglio con l'afflusso caldo tropicale
    non dire gatto se non ce l'hai nel sacco

  3. #33
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimo M.
    Registrato dal
    Aug 2014
    residenza
    Caldiero (VR)
    Messaggi
    7,972

    Predefinito Re: Nowcasting dal 21 al 27 Ottobre 2019

    Ora un'altra domanda sorge ..... come mai sul Sahara la colonna si instabilizza di notte quando in teoria manca la forza del sole?

    non dire gatto se non ce l'hai nel sacco

  4. #34
    Socio Estremo Meteo4
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    Cerea (VR) 19m s.l.m.
    Messaggi
    18,872

    Predefinito Re: Nowcasting dal 21 al 27 Ottobre 2019

    Nella giornata appena trascorsa la massima è stata di 23.7° fatti nel primo pomeriggio, stamattina poi, non era cielo parzialmente nuvoloso come erroneamente mi ha scritto il cellulare, ma c'era nebbia, nebbia tiepida perché la minima è stata di 11.7° fatti alle 7. Ora l'aria sta cambiando e sembra promettere un po' di pioggia anche da noi, staremo a vedere.
    storico dei miei dati su
    www.marcometeocerea.altervista.org

  5. #35
    Consiglio direttivo L'avatar di Angelo
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Monza centro, 160m slm
    Messaggi
    11,750

    Predefinito Re: Nowcasting dal 21 al 27 Ottobre 2019

    Dopo il tuo primo messaggio, ho controllato le previsioni per Parigi e ho visto che davano tempo molto nuvoloso per tutti i giorni seguenti. Forse hai semplicemente visto le previsioni sul sito sbagliato

    Inviato dal mio Nexus 5X utilizzando Tapatalk

  6. #36
    Utente Registrato L'avatar di christian trento
    Registrato dal
    Sep 2006
    residenza
    TRENTO (TN) 194 s.l.m. Capoluogo regionale del T.A.A.
    Messaggi
    4,612

    Predefinito Re: Nowcasting dal 21 al 27 Ottobre 2019

    No mi dispiace Angelo.. da domenica mettevano solo lunedì un po' instabile, poi bello.. sabato e prima di sabato mettevano sempre poco/parzialmente nuvoloso con una scaldata pazzesca ieri, addirittura la +16 in quota, con effetti In realtà del tutto inesistenti. Spaghi gfs e previsioni Google meteo!

  7. #37
    Socio Estremo Meteo4
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    Cerea (VR) 19m s.l.m.
    Messaggi
    18,872

    Predefinito Re: Nowcasting dal 21 al 27 Ottobre 2019

    Buongiorno a tutti, cielo parzialmente nuvoloso con minima di 15.3° fatti all'una e 13, pluvio scattato alle 4. Pressione attuale di 1015.3 H. Pa. Si prevede qualche precipitazione nel corso della giornata.
    storico dei miei dati su
    www.marcometeocerea.altervista.org

  8. #38
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimo M.
    Registrato dal
    Aug 2014
    residenza
    Caldiero (VR)
    Messaggi
    7,972

    Predefinito Re: Nowcasting dal 21 al 27 Ottobre 2019

    Quote Originariamente inviato da Massimo M. Visualizza il messaggio
    Ora un'altra domanda sorge ..... come mai sul Sahara la colonna si instabilizza di notte quando in teoria manca la forza del sole?

    La risposta a questa domanda va ricercata nel ciclo diurno/notturno del PBL (strato limite planetario). Questo strato, che riguarda la parte della troposfera a contatto con il suolo e quindi influenzata fortemente dall'irraggiamento solare della superficie terrestre, agisce in genere come una pompa a membrana che si espande durante il giorno e collassa nella notte. Questa pompa è all’origine delle brezze termiche e nel caso di un’area vasta come il deserto del Sahara ha una scala sinottica. Lo strato limite è in genere separato dalla parte superiore della troposfera da uno strato di inversione per cui questa pompa si gonfia e si sgonfia con spostamenti d’aria che avvengono in modo significativo sul piano orizzontale, andando quindi a pescare dai bordi dove sono presenti gli oceani ed i mari. E’ quindi un meccanismo prevalentemente continentale/terrestre.
    Come mai ieri i temporali sotto il JS sono esplosi con il tramonto?
    Durante il giorno l’espansione della PBL richiama aria dagli oceani. Ma in un’area vasta come il Sahara questo richiamo è lontano e quindi richiede una maggior depressione diurna per compensare l’espansione della PBL. Accade quindi che il Warm conveyor belt (WCB afflusso tropicale caldo) associato alla depressione iberica è stato utilizzato nel ciclo diurno per l’espansione della PBL Sahariana. In pratica durante il giorno e nei bassi strati il WCB diverge in quanto utilizzato per l’espansione del PBL in tutto il Sahara. Nelle ore serali invece con il collasso del PBL il WCB nei bassi strati converge e quindi sono stati innescati i TS sotto il jet stream….
    non dire gatto se non ce l'hai nel sacco

  9. #39
    Consiglio direttivo L'avatar di Angelo
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Monza centro, 160m slm
    Messaggi
    11,750

    Predefinito Re: Nowcasting dal 21 al 27 Ottobre 2019

    Quote Originariamente inviato da christian trento Visualizza il messaggio
    No mi dispiace Angelo.. da domenica mettevano solo lunedì un po' instabile, poi bello.. sabato e prima di sabato mettevano sempre poco/parzialmente nuvoloso con una scaldata pazzesca ieri, addirittura la +16 in quota, con effetti In realtà del tutto inesistenti. Spaghi gfs e previsioni Google meteo!
    Gli spaghi di GFS non sono una previsione, mostrano la temperatura a 850hPa e le precipitazioni. Molto probabilmente erano corretti, dal momento che nubi basse sono un possibile segno d'inversione termica (quindi aria calda in quota).
    Poi incuriosito dal tuo messaggio di Martedì, sono andato a vedere le previsioni per Parigi e molti siti davano cielo molto nuvoloso per i giorni seguenti. Semplicemente hai guardato un sito "del cavolo" dal momento che è assai probabile che google utilizzi dati GFS, non certo famoso per essere il miglior modello del mondo a prevedere nebbie e nubi basse da inversione.

  10. #40
    Consiglio direttivo L'avatar di Angelo
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Monza centro, 160m slm
    Messaggi
    11,750

    Predefinito Re: Nowcasting dal 21 al 27 Ottobre 2019

    Quote Originariamente inviato da Massimo M. Visualizza il messaggio
    Tra Liguria e Piemonte tra i bacini dello Scrivia e dell'Orba si è verificato un evento eccezionale ma fortunatamente su un'area limitata. Correnti in quota molto tese hanno spostato le precipitazioni sul lato padano degli appennini. Il punto di generazione era collocato in mare ma la maturazione dei sistemi avveniva molto all’interno.
    Ci sono stati accumuli eccezionali su tempi che vanno da 2 a 12 ore ma su un’area limitata a qualche centinaio di chilometri quadrati per cui sono stati interessati bacini tra 50 e 200 km quadrati mentre i grandi bacini sono stati interessati solo marginalmente.
    Per capire l’intensità dell’evento si tenga presente che il Bormida ad Alessandra che conta su un bacino di oltre 2.000 km2 ha registrato un livello di 9.2 metri, pari a quello del 15 novembre 2014, ma con il contributo solo di una piccola parte del suo bacino.
    Per altro anche molto ma molto difficile da prevedere, per non dire impossibile. Inoltre le dimensioni ridotte del bacino, pur in presenza di molte stazioni con pluviometri ed idrometri in Piemonte, rendono il tempo di reazione davvero scarso.
    Insomma, una gran brutta gatta da pelare.
    Si potrà obiettare che c'era l'allerta arancione (forse, non lo so) da parte della Protezione civile che, purtroppo, non significa assolutamente nulla. Il paesino x con il suo torrente y non ha la minima idea di come si comporterà il suo corso d'acqua in base ai vari scenari di pioggia, dal momento che i corsi d'acqua minori sono quasi tutti non studiati.

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •