Pagina 68 di 72 primaprima ... 1858646566676869707172 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 671 a 680 su 717

Discussione: Cosa dice il lampione 12 - 13 Dicembre 2019

  1. #671
    Consiglio direttivo L'avatar di Angelo
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Monza centro, 160m slm
    Messaggi
    11,906

    Predefinito Re: Cosa dice il lampione 12 - 13 Dicembre 2019

    Noi daremmo via un rene per avere 5cm di neve farinosa caduta sotto zero

  2. #672
    Utente Registrato L'avatar di Luke
    Registrato dal
    Feb 2018
    residenza
    Quinto di Valpantena (casa) - Grezzana (lavoro)
    Messaggi
    139

    Predefinito Re: Cosa dice il lampione 12 - 13 Dicembre 2019

    In effetti Christian avercene di nevicate senza il pensiero di venti malefici che tra poco arrivano da tutte le direzioni e richiami caldi a tutte le quote possibili, anca da sotto terra, che ti fanno saltare la colonna d'aria... Na bela nevegada con qualche grado sotto zero come quelle del dicembre 2009 (gi 10 anni esatti son passati ormai!) ma senza richiamo caldo in quota e gelicidio finale sarebbe il toooppppp... Ehhh lo so che voglio troppo e che, per quanto voglia bene alla mia bellissima citt, sar difficile che mi dar questa soddisfazione...

    Inviato da LUKE utilizzando Tapatalk
    100% nivofilo ❄⛄

  3. #673
    Utente Registrato L'avatar di christian trento
    Registrato dal
    Sep 2006
    residenza
    TRENTO (TN) 194 s.l.m. Capoluogo regionale del T.A.A.
    Messaggi
    4,713

    Predefinito Re: Cosa dice il lampione 12 - 13 Dicembre 2019

    ma no cari Storm ed Angelo ! E' solo per una questione di durata. Per esperienza ho sempre constatato come la neve polverosa duri meno o parecchio meno rispetto alla neve bagnata. La neve un po' bagnata appena gela diventa "marmo" , ovvio deve pero' gelare; la neve polverosa invece con temperature sottozero rimane polverosa, non si solidifica, sublima subito e con il vento vola via.
    A me sinceramente non piace, preferisco di gran lunga l'altra

  4. #674
    Utente Registrato L'avatar di christian trento
    Registrato dal
    Sep 2006
    residenza
    TRENTO (TN) 194 s.l.m. Capoluogo regionale del T.A.A.
    Messaggi
    4,713

    Predefinito Re: Cosa dice il lampione 12 - 13 Dicembre 2019

    Quote Originariamente inviato da Luke Visualizza il messaggio
    In effetti Christian avercene di nevicate senza il pensiero di venti malefici che tra poco arrivano da tutte le direzioni e richiami caldi a tutte le quote possibili, anca da sotto terra, che ti fanno saltare la colonna d'aria... Na bela nevegada con qualche grado sotto zero come quelle del dicembre 2009 (gi 10 anni esatti son passati ormai!) ma senza richiamo caldo in quota e gelicidio finale sarebbe il toooppppp... Ehhh lo so che voglio troppo e che, per quanto voglia bene alla mia bellissima citt, sar difficile che mi dar questa soddisfazione...

    Inviato da LUKE utilizzando Tapatalk

    ... Luke, mai dire mai, fidati! Quando meno te l'aspetti la storia si ripete, prima o poi gli eventi (anche quelli migliori) ritornano, magari non proprio cosi' belli ma quasi.
    Questa mattina mi hai fatto morire dal ridere con la storia del tabacchino di ieri e anche quanto scritto sopra (anca da sotto terra ) non da meno... non ti conosco, ma a pelle sei di una simpatia unica e sono certo di non sbagliare!!!

  5. #675
    Utente Registrato L'avatar di Luke
    Registrato dal
    Feb 2018
    residenza
    Quinto di Valpantena (casa) - Grezzana (lavoro)
    Messaggi
    139

    Predefinito Re: Cosa dice il lampione 12 - 13 Dicembre 2019

    Quote Originariamente inviato da christian trento Visualizza il messaggio
    ... Luke, mai dire mai, fidati! Quando meno te l'aspetti la storia si ripete, prima o poi gli eventi (anche quelli migliori) ritornano, magari non proprio cosi' belli ma quasi.
    Questa mattina mi hai fatto morire dal ridere con la storia del tabacchino di ieri e anche quanto scritto sopra (anca da sotto terra ) non da meno... non ti conosco, ma a pelle sei di una simpatia unica e sono certo di non sbagliare!!! laughabbraccio
    Ahahahahah grazie grazie troppi complimenti
    Speriamo dai bisogna essere positivi ma anche consapevoli delle potenzialit della propria zona. Se non altro in questo modo quando a casa mia piove e tutto attorno nevica da meno fastidio.


    Inviato da LUKE utilizzando Tapatalk
    100% nivofilo ❄⛄

  6. #676
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimo M.
    Registrato dal
    Aug 2014
    residenza
    Caldiero (VR)
    Messaggi
    8,094

    Predefinito Re: Cosa dice il lampione 12 - 13 Dicembre 2019

    Quote Originariamente inviato da Angelo Visualizza il messaggio


    Ecco qua, poco da girare intorno. Gradiente di 3C e passa in meno di 300m (Pian di Castagn vs Mizzole) se non scarto da stau questo.
    In Valpo non entrato franco, la dorsale di Monte Comun ha retto, per viaggia sopra le nostre teste. Le precipitazioni tirano gi aria calda, altro che. Servirebbe un radiosondaggio per vederlo.
    La stazione di Castagn sottostima mediamente di 0.7C. Il dato va corretto e il gradiente risulter poco sotto il grado... 0.9 circa
    non dire gatto se non ce l'hai nel sacco

  7. #677
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimo M.
    Registrato dal
    Aug 2014
    residenza
    Caldiero (VR)
    Messaggi
    8,094

    Predefinito Re: Cosa dice il lampione 12 - 13 Dicembre 2019

    Quote Originariamente inviato da Angelo Visualizza il messaggio
    Con calma bisogna mettere insieme i pezzi.

    Nella bassa dovrebbe essere salata la colonna in alto, zero termico alle stelle, ben oltre i 1000m.
    Essendo un flusso mite da SW, chiaramente da Vicenza verso NE ti salvi. E una cosa l'abbiamo detta.
    Mappa a 850 (oggi circa 1200m)

    <a href="https://ibb.co/CKBgZCg"><img src="https://i.ibb.co/PGxKnXK/850.png" alt="850" border="0"></a>

    Vediamo sotto. A 900 (circa 750 oggi) abbiamo sempre il richiamo mkite, da S e non pi da SW col classico shear delle direzione del vento, ma come spesso accade, lo stau sulle Prealpi crea un vento di barriera se il flusso portante non troppo forte.
    Si crea quindi una convergenza che determina aria quasi ferma e quindi pi incline al raffreddamento con precipitazioni. Ecco che l'alto padovano, l'alto vicentino, sono ancora una volta messi bene.
    Da notare la differenza classica tra W vicentino e Lessini, per stau da una parte per correnti orientali e scarto da stau sul versante sotto vento.
    Non ci credete? Ecco i dati di Bosco e di San Bortolo. San Bortolo 100m pi in basso 1,4C pi fredda. Un super classico dello scarto da stau.

    <a href="https://ibb.co/Y2JWmqm"><img src="https://i.ibb.co/jhq5m1m/900.png" alt="900" border="0"></a>


    <a href="https://imgbb.com/"><img src="https://i.ibb.co/02XJp4p/bosco.png" alt="bosco" border="0"></a>

    <a href="https://imgbb.com/"><img src="https://i.ibb.co/xM329X7/San-Bortolo.png" alt="San-Bortolo" border="0"></a>

    Se andiamo a 950, ossia 330m circa oggi, abbiamo questo:
    Il flusso mite da SE (notare il solito shear) non entra sull'alta pianura veneta grazie all'estrazione continentale dell'aria (vento di barriera) Sempre questo flusso che permette la neve su alto vicentino etc... non la permette a Verona, scarto da stau. Non ci credete?
    Ecco Marano di Valpolicella 300m scarsi, vs Malo, 100m


    <a href="https://ibb.co/0CKMpqB"><img src="https://i.ibb.co/n7Bcqr3/950.png" alt="950" border="0"></a>

    <a href="https://imgbb.com/"><img src="https://i.ibb.co/92967Kv/marano.png" alt="marano" border="0"></a>

    <a href="https://ibb.co/LQG9fgq"><img src="https://i.ibb.co/B41TR67/malo.png" alt="malo" border="0"></a>
    Ho perso qualche ora a riordinare i dati... ho fatto uno scatto alle 11:00 di oggi



    Il Baldo ed il Tomba avevano la stessa temperatura per cui a 1750 tra tomba e baldo si pu assumere la stessa T. Peccato non funzioni pi Capanna Sinel... si sarebbe potuto estendere il profilo in quota anche sul vicentino e credo sarebbe stato molto pi freddo a 1750. Servirebbe una stazione al rifugio Scalorbi
    Ultima modifica di Massimo M.; 13-12-2019 a 21:58
    non dire gatto se non ce l'hai nel sacco

  8. #678
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimo M.
    Registrato dal
    Aug 2014
    residenza
    Caldiero (VR)
    Messaggi
    8,094

    Predefinito Re: Cosa dice il lampione 12 - 13 Dicembre 2019

    Aggiungiamo all'analisi questa relativa alle 10:00 UTC cio alle 11:00

    non dire gatto se non ce l'hai nel sacco

  9. #679
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimo M.
    Registrato dal
    Aug 2014
    residenza
    Caldiero (VR)
    Messaggi
    8,094

    Predefinito Re: Cosa dice il lampione 12 - 13 Dicembre 2019

    A 600 metri avevamo una colonna migliore del vicentino.... Il problema sotto i 400 in cui abbiamo avuto un'adiabatica quasi secca ... ma questo non malefico rimescolamento... peraltro che non sia malefico lo dimostra chiaramente la distribuzione pluviometrica ... minimo scarto pluviometrico con il vicentino.

    La valpolicella ha avuto il problema del salto in alto. La colonna seguiva infatti una adiabatica umida in parte omotermica ma non sufficiente per compensare la scaldata in quota

    La mappa a 850 hPa fa pi o meno capire le zone che hanno sofferto in quota. Il canale della val d'Adige attira il flusso caldo e probabilmente favorisce una certa compressione a quote medie come per tutte le grandi valli

    Sulla Lessinia centrale invece l'omotermia ha funzionato bene ... lo dimostra la saturazione della colonna oltre i 400 metri.
    Ultima modifica di Massimo M.; 13-12-2019 a 21:56
    non dire gatto se non ce l'hai nel sacco

  10. #680
    Consiglio direttivo L'avatar di Angelo
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Monza centro, 160m slm
    Messaggi
    11,906

    Predefinito Re: Cosa dice il lampione 12 - 13 Dicembre 2019

    Quote Originariamente inviato da Massimo M. Visualizza il messaggio
    A 600 metri avevamo una colonna migliore del vicentino.... Il problema sotto i 400 in cui abbiamo avuto un'adiabatica quasi secca ... ma questo non malefico rimescolamento... peraltro che non sia malefico lo dimostra chiaramente la distribuzione pluviometrica ... minimo scarto pluviometrico con il vicentino.

    La valpolicella ha avuto il problema del salto in alto. La colonna seguiva infatti una adiabatica umida in parte omotermica ma non sufficiente per compensare la scaldata in quota

    La mappa a 850 hPa fa pi o meno capire le zone che hanno sofferto in quota. Il canale della val d'Adige attira il flusso caldo e probabilmente favorisce una certa compressione a quote medie come per tutte le grandi valli

    Sulla Lessinia centrale invece l'omotermia ha funzionato bene ... lo dimostra la saturazione della colonna oltre i 400 metri.
    Riporto dati e osservazioni di Stefano (Santa Maria)

    "A mezzanotte -1 e nebbia, alle 2 temperature e dew point in aumento, si vedeva chiaramente il Pastello. Lieve vento.

    Santa Maria



    Idem a Marano



    A Marano vento totalmente assente, a Santa Maria vento a 4km/h / 6km/h che durato anche poco. Notare che il vento proveniva da SSW a Marano (per quanto assente), a Santa Maria da W.
    Questo rimescolamento: siamo passati da una situazione di cielo sereno o con nebbia nei bassi strati, all'arrivo della copertura nuvolosa che ha rotto lo straterello d'inversione e rimescolato l'aria.
    Alle 6 del mattino, ora d'inizio delle precipitazioni, sappiamo per certo che nevicava bene a 480m, messaggio di Ginky delle 5:52 "nevica con fiocchi medi", a 300m +0.6, a 160m +0.3, +0.1 a 120m.
    Chiaramente una colonna da neve, per quanto fosse satura. E infatti alle 6 c'erano diverse segnalazioni di neve, nessuna dalla Valpo a parte Ginky, ma verosimile pensare che nevicasse, o quanto meno che non ci fossero differenze con il resto della provincia.

    Dopo le 6, ora d'inizio delle precipitazioni, cosa successo? E' entrato franco il NE, non affatto rimescolamento, vento via via pi teso da NE.

    Castagn, 480m



    Raffica a 56km/h, beh mi sembra eloquente. E notare la temperatura: subito dopo le 6, con l'inizio delle precipitazioni e del vento da NE, la temperatura crolla di 1C da +0.8 a -0.2. E fino alle 12 l resta, +0.2. Quindi +0.4C/6h.
    Nello stesso lasso di tempo a Marano, la temperatura passa da +0.6 a +3.3 con calma di vento.
    Quindi la Valpolicella non affatto saltata miseramente per il rimescolamento (che ci ha fatto partire con una colonna al limite ma ancora buona con precipitazioni degne) ma lo scarto da stau, aria calda sopra le teste non misurabile se non con un radiosondaggio.
    Se fosse la scaldata in quota per il risucchio d'aria calda della Val d'Adige, allora come avrebbe mai fatto a nevicare ad Affi? Questa spiegazione non regge. E' solo ed esclusivamente scarto da stau.
    Poi lo scarto pluviometrico tutt'altro che minimo: Brendola 16.4mm, Marano e Illasi 4.6mm, Villafranca 9.8mm. E' uno scarto che si manifestato soprattutto in pedemontana e meno in Lessinia (forse, i dati arpav di pioggia non ci sono, bisognerebbe controllare), ma c' stato e bello forte, quasi 4:1 non affatto male.

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •