Visualizzazione dei risultati da 1 a 4 su 4

Discussione: Viaggio nelle estati: 1991!

  1. #1
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimiliano
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    San Briccio di Lavagno-Verona
    Messaggi
    23,346

    Predefinito Viaggio nelle estati: 1991!

    Prosegue la descrizione delle estati veronesi:
    ESTATE 1991:
    ANALISI:
    Una stagione che anticipa i tempi e che crea un percorso a tratti simile a quello di questi ultimi anni,tranne il mese di giugno. Inizia infatti a fatica dopo un giugno per nulla caldo e a tratti più primaverile che estivo, luglio inizia a fare la voce grossa mentre l'estate esplode ad agosto con giornate caldissime e molta ma molta afa,tanto da rendere questo mese a tratti invivibile. Poca la piovosità e chiude quasi in perfetta media termica.
    DATI STATISTICI: Confronto tra parentesi 1985-2019 eseguito a Cadidavid - VR - stazione semiurbana.
    TEMPERATURA MEDIA: +24.52° (24.89°) TEMPERATURA MASSIMA REGISTRATA: +36.2° IN LUGLIO TEMPERATURA MINIMA REGISTRATA: +10.9° IN GIUGNO
    PLUVIOMETRIA: 164.6mm (221.5mm) NUMERO DI GIORNI CON PIOGGIA: 17 (24) NUMERO DI GIORNI CON FENOMENI TEMPORALESCHI 9 (11) NUMERO DI GIORNI SERENI O POCO NUVOLOSI: 61 (47) NUMERO DI GIORNI VARIABILI: 12 (18) NUMERO DI GIORNI NUVOLOSI: 13 (21) NUMERO DI GIORNI MOLTO NUVOLOSI: 3 (4) NUMERO DI GIORNI CON FENOMENI DI GRANDINE: 0 (1)
    NUMERO DI GIORNI CON TEMPERATURE OLTRE I 30° MA INFERIORI AI 35° : 55 NUMERO DI GIORNI CON TEMPERATURE SUPERIORI AI 35°: 10
    GIUGNO:
    La prima decade è martoriata dal maltempo con condizioni davvero lontane dalla stagione estiva. Si inizia con cieli generalmente variabili,prosegue la disposizione barica che vede continua discesa di aria artica da nord la quale mantiene viva condizioni d’instabilità. Il tutto peggiora bruscamente il 4 quando sempre da nord scende un minimo molto freddo per il periodo che si approfondisce sul Ligure apportando un deciso peggioramento con pioggia e clima da inizio primavera. Le temperature scendono vicine ai 15° nei valori massimi con piogge diffuse e ventilazione sostenuta,la profonda ferita alla stagione che in realtà non è mai iniziata non trova fine se non dopo il giorno 8 quando inizia un rialzo della pressione per un promontorio di alta pressione che spinge dall’oceano. Con l’inizio della seconda parte del mese le temperature tornano vicine ai valori medi del periodo nonostante l’azione diretta di aria fredda di bora,a metà mese finalmente un’ondulazione calda,riporta cieli sereni e giornate con valori termici oltre i 30° ma è in agguato un nuovo peggioramento che si consuma il 16 e che riporta a condizioni prettamente primaverili mentre finalmente l’estate inizia al centro sud Italia. Prima della fine della decade assistiamo al passaggio di un nuovo fronte perturbato che trascina l’ennesimo temporale ma è con l’ultima parte del mese che l’estate entra in scena quasi improvvisamente. Una discesa fredda da nord stavolta prende direzione più occidentale,finendo nell’oceano e come classica conseguenza richiama verso di noi aria calda dall’Africa che entra in scena grazie al suo famoso anticiclone. In pochi giorni il caldo diventa assoluto protagonista,le temperature volano oltre i 33° con punte fino a 35° ,associate ad umidità molto alta,proprio per questo le condizioni diventano estremamente afose. In ogni caso si tratta di un’ondata molto veloce perché per fine mese,la stessa alta si ritira nuovamente a sud,lasciando ancora una volta spazio alla discesa di aria fredda da nord che riporta i temporali durante gli ultimi giorni
    LUGLIO:
    Il mese inizia con una sensibile ondata di caldo,una vastissima cellula di alta pressione delle Azzorre occupa quasi tutta l’Europa centrale e parte di quella settentrionale ma la stessa non lascia spazio all’instabilità nemmeno nelle nostre regioni,ove invece subiamo un richiamo caldo da meridione. Proprio per questo il giorno 6 la massima tocca i 35° con un’umidità esorbitante,fino al giorno 8 la situazione è molto pesante e afosa, bisogna attendere il 9 quando un’infiltrazione fresca provoca un lieve disturbo,sufficiente per creare le basi ad un temporale molto intenso. Si tratta solo di un episodio locale perché dal giorno dopo,il sole torna protagonista assieme all’umidità, per un'altra serie di giornate caldissime e molto umide. L’apice viene raggiunto il 13 quando la colonnina tocca i 36,2° con umidità media al 65% in un quadro pazzesco di caldo e afa,tale situazione di alta pressione delle Azzorre e componente africana,viene interrotta il giorno dopo,grazie ad un cavetto atlantico che trascina una perturbazione in grado di riportare temporali e far crollare le temperature di ben 12°. Viene spazzata via la cappa calda e sino al termine della decade le giornate diventano variabili,calde ma non afose mentre un altro forte temporale si registra il 17.L’ultima parte del mese è quasi tutta soggetta all’anticiclone africano che prima da meridione,poi diventando maggiormente subtropicale invade le nostre regioni ma la struttura non è ben impostata ed infatti ogni tanto giungono infiltrazioni fresche continentali che mantengono un clima sebbene secco entro canoni estivi senza eccessi. Solamente con il 31,un minimo depressionario atlantico ben strutturato,riesce a penetrare in pianura,apportando un serio peggioramento ed una giornata quasi dai sapori autunnali.
    AGOSTO:
    Fino a metà mese vi è un solo unico grandissimo protagonista: il caldo. Durante i primi giorni del mese va colmandosi la ferita atlantica e la goccia continentale fresca che faceva pervenire infiltrazioni instabili,in questo modo l’alta pressione torna a dominare incontrastata. Il caldo inizia a fare sul serio dal 3 del mese e durante il giorno le temperature raggiungono i 34° senza mai andare oltre a causa della forte umidità presente,proprio per questo assistiamo ad una serie di giornate molto pesanti e afose. Si espande una bolla subtropicale su tutto il mediterraneo in un mix tra componente atlantica e africana,come fosse il trend di questa stagione,l’afa raggiunge l’apice tra il 13 ed il 14 quando i valori medi del giorno si assestano attorno ai 71%. La vigilia di ferragosto un calo dei geopotenziali,permette ad aria più fresca da nord di penetrare,apportando se non altro un calo dell’umidità che rientra nei ranghi tra le altre cose associato ad un lieve calo termico. Il 19 pare si debba assistere alla svolta conclusiva della stagione,questo perché dall’artico sta per scendere un blocco freddo per la stagione e l’alta pare ritirarsi in oceano,effettivamente le temperature calano drasticamente e giunge aria di bora ma dal punto di vista degli effetti precipitativi non succede nulla. Infatti dal 21 un nuovo promontorio di alta pressione africana torna a puntare le nostre regioni ed immediatamente torna il caldo e un po’ di afa, l’ondata stavolta è meno intensa e vede la fine con il 28 del mese quando l’alta si rinforza sulla Gran Bretagna,permettendo così a correnti continentali fresche di entrare nelle nostre regioni,in questo modo l’unico temporale del mese viene registrato il 29 ed ora le giornate sono decisamente fresche. Il 30 addirittura fredde,visto che la minima della notte sfiora i +10° e di nuovo con il sole si chiude una gran bella estate.
    ha sempre fatto caldo e ha sempre nevegado....el le farà ancora!

  2. #2
    Consiglio direttivo L'avatar di Angelo
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Monza centro, 160m slm
    Messaggi
    11,936

    Predefinito Re: Viaggio nelle estati: 1991!

    Estate già 1,5°C più calda rispetto alle nefande di fine anni '80. 1,5°C su tre mesi è effettivamente tantissimo, due stagioni molto diverse tra loro.
    Sappiamo che è un crescendo rossiniano, ma la lettura è molto appassionante!

    P.S. Qualche aggettivo e qualche avverbio lascia trasparire per chi tifi

  3. #3
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimiliano
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    San Briccio di Lavagno-Verona
    Messaggi
    23,346

    :gratx Re: Viaggio nelle estati: 1991!

    Quote Originariamente inviato da Angelo Visualizza il messaggio
    Estate già 1,5°C più calda rispetto alle nefande di fine anni '80. 1,5°C su tre mesi è effettivamente tantissimo, due stagioni molto diverse tra loro.
    Sappiamo che è un crescendo rossiniano, ma la lettura è molto appassionante!

    P.S. Qualche aggettivo e qualche avverbio lascia trasparire per chi tifi
    per chi tifiamo!!!
    ha sempre fatto caldo e ha sempre nevegado....el le farà ancora!

  4. #4
    Consiglio direttivo L'avatar di Angelo
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Monza centro, 160m slm
    Messaggi
    11,936

    Predefinito Re: Viaggio nelle estati: 1991!

    Quote Originariamente inviato da Massimiliano Visualizza il messaggio
    per chi tifiamo!!!
    I migliori!!!
    Se non fosse stato per noi l'associazione si sarebbe chiamata in un altro modo. Mi ricordo che i primi nomi suggeriti avevano a che fare con freddo e neve. Pian però, a me piace il sole e il caldo in Estate.... ok allora gli estremi, caldo caldo e freddo freddo... esattamente....il resto è storia

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •