Visualizzazione dei risultati da 1 a 2 su 2

Discussione: Viaggio nelle estati: 2009!

  1. #1
    Consiglio direttivo L'avatar di Massimiliano
    Registrato dal
    Jul 2006
    residenza
    San Briccio di Lavagno-Verona
    Messaggi
    23,364

    Predefinito Viaggio nelle estati: 2009!

    Prosegue la storia delle estati veronesi:

    ESTATE 2009:

    ANALISI:

    Estate calda e secca, sebbene non registri picchi di caldo intenso,mantiene un percorso molto coerente con il dominio quasi incontrastato delle alte pressioni. Una stagione che per invero è iniziata a maggio,infatti la punta più alta di caldo,caso quasi unico, si registra in ex-equo in maggio ed in agosto. Stagione che chiude in sopra media termica e in sotto media pluvio.

    TEMPERATURA MEDIA: +25.84°(24.89°) TEMPERATURA MASSIMA REGISTRATA: +36.3° IN MAGGIO E AGOSTO - TEMPERATURA MINIMA REGISTRATA: +13.1° IN GIUGNO.
    NUMERO DI GIORNI CON TEMPERATURE OLTRE I 30° MA INFERIORI AI 35°: 65 - NUMERO DI GIORNI CON TEMPERATURE SUPERIORI AI 35°: 6
    PLUVIOMETRIA: 133.1mm (221.5mm) NUMERO DI GIORNI CON PIOGGIA: 28 (24) NUMERO DI GIORNI CON FENOMENI TEMPORALESCHI 10 (11) NUMERO DI GIORNI SERENI O POCO NUVOLOSI: 63 (47) NUMERO DI GIORNI VARIABILI: 23 (18) NUMERO DI GIORNI NUVOLOSI: 6 (11) NUMERO DI GIORNI MOLTO NUVOLOSI: 0 (4) NUMERO DI GIORNI CON FENOMENI DI GRANDINE: 0 (1)

    GIUGNO:

    I primi giorni del mese non sono particolarmente miti ma in ogni caso vedono il sole protagonista, l’alta pressione latita presso le nostre regioni ma nello stesso tempo non s’impone alcuna figura particolare ed una blanda depressione apporta un lieve e moderato peggioramento tra il 5 ed il 6. La decade chiude in una situazione di estrema variabilità pur con poche o nessuna precipitazione al piano mentre i temporali si limitano all’aera montana, l’estate torna protagonista poco prima di metà mese quando un promontorio di alta pressione sub tropicale,si erge da meridione con il suo carico di caldo. A metà mese l’onda calda raggiunge l’apice sebbene senza segnare eccessi particolari,in tutti i casi si sfiorano nuovamente i 35° di massima, tutto cambia dal 20 quando l’alta viene spazzata via da correnti fresche nord atlantiche e il vento diventa sostenuto di bora. Le temperature calano ovunque e si assestano su valori lievemente inferiori alle medie del mese con tantissima variabilità ed instabilità, per una serie di giorni fioriscono rovesci e temporali sparsi su tutta la provincia in un contesto davvero poco estivo. L’alta pressione ora trova i suoi massimi sul nord Europa e questo favorisce l’arrivo di aria fredda da oriente che mantiene il clima del tutto instabile mentre il 29 una perturbazione in risalita dall’Africa,porta maltempo con pioggia e temporali. Il mese chiude con altri fenomeni convettivi ma con un deciso aumento termico perché l’estate sta per entrare nel vivo.

    LUGLIO:

    Una vasta cellula di alta pressione proveniente dal continente africano ha invaso tutta la parte occidentale del continente ed in qualche modo riesce a proteggere anche le nostre regioni,le quali in un clima fortemente umido,vedono però episodi d’instabilità per afflussi di aria più fresca da oriente. Si formano soprattutto in montagna temporali continui ma in parecchi episodi,gli stessi travasano al piano come il giorno 4 ed il giorno7, dove parecchie fulminazioni,colpiscono la pianura. Da fine decade il flusso delle correnti proviene dall’Atlantico pertanto si assiste anche ad un sostanzioso calo termico,altri temporali e rovesci si registrano tra il 9 ed l’11 con instabilità molto accentuata e clima fresco per il periodo. Dal giorno 12 l’estate mette giudizio e diventa stabile,sebbene non manchi di creare episodi limitati di variabilità ed il caldo mai eccessivo,sovente è accompagnato da forte tasso di umidità pertanto molto afoso. A metà mese si afferma una cellula di alta di matrice africana e proprio tra il 16 ed il 17 le temperature volano oltre i 34° per giornate davvero molto calde. Il giorno seguente un affondo atlantico,riporta l’instabilità ed un calo termico netto ma a parte qualche goccia non succede niente altro, l’estate è pronta a ripartire e lo fa con decisione con la terza decade del mese. Un’alta pressione sub tropicale invade la nostra nazione,preferendo in ogni caso il meridione,ove inizia una fase di caldo di forte intensità che fa scattare dei record di caldo per questo mese,il nord pur in presenza di giornate pienamente estive viene lambito da questa avvezione e non presenta valori storici. Tra il 24 ed il 26 tutto il sud è in un forno bollente con un caldo che assume connotati storici,grazie ad una isoterma di +25° che diventa tra più +28° e +30° in Sicilia. La lingua di fuoco si smorza con gli ultimi giorni del mese mentre le nostre regioni vedono annuvolamenti irregolari in un clima in tutti i casi pienamente estivo e stabile.

    AGOSTO:

    Il mese inizia sotto protezione di campana africana ma la stessa subisce un indebolimento il giorno 3 ed un debole sistema frontale attraversa la pianura,provocando qualche temporale sparso in montagna e poche gocce di pioggia al piano. Immediatamente dopo,torna a spingere l’alta continentale caldissima,riportando cieli sereni ,la decade chiude con il solleone e clima spesso insopportabile,segnato da nottate bollenti mentre di giorno per il momento le temperature sono contenute da una discreta dose di umidità. All’inizio della seconda fase,l’alta africana,lascia il posto a quella delle Azzorre e naturalmente questo provoca un ulteriore aumento dell’umidità e tornano in questo modo giornate molto afose soprattutto nel periodo di ferragosto, a fine decade l’alta comanda le sorti senza soluzione di continuità ed il 19 si registra la massima del mese ed estiva pari a +36,6° che per la prima volta dal dopoguerra è pari a quella della primavera registrata in maggio con lo stesso valore. L’ultima parte del mese è un trionfo di caldo, nulla smuove la struttura ben organizzata di alta pressione che continua nello scambio di masse d’aria,ora nuovamente continentali e più secche. Mentre prima del finire del mese,l’alta africana lascia il posto a quella oceanica e di nuovo tornano afa e clima molto umido,solo con gli ultimissimi giorni, la grande estate lascia la presa a favore di deboli correnti atlantiche che riportano lieve instabilità e cali termici sensibili,chiude in questo modo una stagione straordinariamente bella a tratti afosa,certamente calda.
    ha sempre fatto caldo e ha sempre nevegado....el le farà ancora!

  2. #2
    Consiglio direttivo L'avatar di Angelo
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Monza centro, 160m slm
    Messaggi
    11,965

    Predefinito Re: Viaggio nelle estati: 2009!

    Una gran bella Estate!

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •