Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 27

Discussione: Cav Pianeti

  1. #1
    Utente Registrato L'avatar di Idalprete
    Registrato dal
    Nov 2006
    Messaggi
    479

    Predefinito Cav Pianeti

    Cari amici,

    Visto che al CAV c'è ancora qualcuno a cui piacciono i pianeti, ho deciso di aprire questo thread.
    Anche se il tempo libero non è più quello di una volta e a Verona mi si vede poco (purtroppo, almeno per me), sono ancora coordinatore del programma Saturno della Sezione Pianeti dell'Unione Astrofili Italiani. Da quando sono astrofilo praticante (cioè da una quindicina d'anni, quasi esclusi gli ultimi due per mancanza di tempo e loco) mi sono sempre occupato di pianeti, e negli ultimi dieci anni soprattutto di Saturno. Il responsabile della sezione Giove è tra l'altro un GRANDE astrofilo veronese, sebbene sconosciuto ai più, Gianluigi Adamoli.

    Mi piacerebbe molto che al CAV potesse attivarsi un nucleo di osservatori lunari e planetari in grado di lavorare con una certa costanza, cominciando magari con il verificare se è possibile fare qualcosa dall'osservatorio, anche se ad occhio e croce se non tira un'aria malefica è perché c'è nebbia e non c'è uno straccio di telescopio con un'ostruzione sotto il 40%. Se qualcuno è interessato a darsi da fare in questo ramo, magari avendo voglia di migliorarsi (che non vuol dire solo elaborare immagini al computer) ed anche da casa sua, si faccia vivo!

    Nel frattempo, sarebbe carino se chi fa immagini o disegni di pianeti potesse inviarmene una copia: l'UAI conserva un archivio di osservazioni che, nel caso di Saturno, continua ininterrottamente dal 1973. Le osservazioni vengono utilizzate per un monitoraggio continuo del pianeta che affianca le osservazioni professionali, e alla fine dell'apparizione vengono usate per articoli, seminari e un rapporto del pianeta pubblicato sulla rivista dell'UAI. La Sezione Pianeti gestisce anche un forum di discussione eccellente dove potete contattare i migliori esperti del settore (in qualche caso a livello mondiale) per qualsiasi domanda o per condividere immagini e informazioni. Il direttore della sezione del resto è un astronomo professionista. Tra pochissimo (giorni o un paio di settimane al massimo) verrà attivato il nuovo sito internet della Sezione Pianeti, dove le vostre immagini saranno pubblicate assieme a quelle di tutti i nostri collaboratori; proprio stamattina ho finito di caricare quelle dell'apparizione di Saturno in corso, per cui chi ne ha, me le mandi! In più ci saranno news, articoli di ogni tipo, manuali per l'osservazione visuale ed elettronica ecc.

    Chi è interessato può contattarmi anche privatamente a questa mail:
    eldalpre@tiscali.it
    (purtroppo non ho tempo di visitare spesso il forum, ma farò del mio meglio in futuro)

    Scusate se sono stato un po' lungo. Ciao a tutti e buone osservazioni!

    Ivano

  2. #2
    Utente Registrato L'avatar di PGU
    Registrato dal
    Sep 2006
    residenza
    Verona B.go Venezia
    Messaggi
    713

    Predefinito

    Ciao Ivano: pedro2005 (al secolo Cristiano) e domenicopasqualini sono i 2 astrofili della zona di Buttapietra-S.Giovanni, molto in gamba, preparati, costanti e metodici (ed i risultati si vedono) appassionati di riprese planetarie di cui ti parlavo... tempo fa... Te li presento io virtualmente qui, ma spero che tu li possa anche incontrare, solo che è difficile, loro sono venuti 1 sola volta al CAV e tu hai i tuoi impegni....
    PGU - amateur astronomer, C.A.V. Member, A.A.V.S.O. observer
    EOS Observatory - [ URL no more available ]
    est modus in rebus (Hor.)

  3. #3
    Utente Registrato L'avatar di pedro2005
    Registrato dal
    Jan 2007
    residenza
    Buttapietra
    Messaggi
    213

    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da PGU
    Ciao Ivano: pedro2005 (al secolo Cristiano) e domenicopasqualini sono i 2 astrofili della zona di Buttapietra-S.Giovanni, molto in gamba, preparati, costanti e metodici (ed i risultati si vedono) appassionati di riprese planetarie di cui ti parlavo... tempo fa... Te li presento io virtualmente qui, ma spero che tu li possa anche incontrare, solo che è difficile, loro sono venuti 1 sola volta al CAV e tu hai i tuoi impegni....
    Troppo buono ...
    Non è detto che non si venga più al CAV, questa settimana ad esempio sono a casa e mi muovo dal letto alla poltrona a causa del collo bloccato.
    Altrimenti Venerdì sarebbe un giorno buono.
    Non conoscevo che esistesse questo sito planetario, ora me lo gusto per bene, dato che i pianeti mi sono sempre piaciuti fin da bambino.
    Da domani mi metto d'impegno per sistemare i filmati della settimana scorsa, in maniera da inviare qualche foto pure io...
    Ciao

  4. #4
    Utente Registrato L'avatar di pedro2005
    Registrato dal
    Jan 2007
    residenza
    Buttapietra
    Messaggi
    213

    Predefinito

    Ma, scusate, mi volete dire che in osservatorio non c'è neppure un telescopio nato per il planetario? ma sul serio?
    E mi volete dire che in tutti questi anni non avete mai usato lo strumento principale per fotografare i pianeti?
    Non dico con un CCD, ma neppure con una misera webcam da 80 euro?
    Scherzate vero...
    Ciao

  5. #5
    Utente Registrato L'avatar di Idalprete
    Registrato dal
    Nov 2006
    Messaggi
    479

    Predefinito

    Ciao Cristiano, allora ti fornisco un paio di dritte.

    1. L'accesso al sito per qualche giorno ancora non sarà disponibile, però puoi dare un'occhiata alla mailing list: AstroHiRes@yahoogroups.com

    2. Se vuoi inviarmi le immagini, dovresti dare questo formato al nome:

    aaaammgg_hhmm_nome.jpg

    esempio, 20070317_2310_cris.jpg

    Sta per "immagine di cristiano (in realtà sarebbero le prima quattro lettere del cognome, ma non lo conosco) del 17 marzo 2007, ripresa alle 23.10 ORA UNIVERSALE (importante! basta togliere un'ora d'inverno e due quando cambia l'ora)". In questo modo, le immagini in una cartella si mettono automaticamente in ordine cronologico.
    Se non ti ricordi l'ora la puoi omettere. Se ne hai più di una fatta alla stessa ora, puoi aggiungere qualcosa dopo il tuo codice, es.

    20070317_2310_cris_a.jpg
    20070317_2310_cris_b.jpg

    Si tratta di uno standard stabilito dall'UAI, se me le mandi in questo formato mi fai un favore altrimenti dovrò rinominarle io una per una prima di caricarle nella nostra galleria di immagini. Nome dell'autore, tipo di telescopio ecc. li puoi scrivere dove c'è spazio all'interno dell'immagine. Sembra complicato ma è una fesseria, e se ti piace conservare in ordine le tue immagini o condividerle con altri sarà comodo anche per te

    ciao!

    Ivano

  6. #6
    Utente Registrato L'avatar di Idalprete
    Registrato dal
    Nov 2006
    Messaggi
    479

    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da pedro2005
    Ma, scusate, mi volete dire che in osservatorio non c'è neppure un telescopio nato per il planetario? ma sul serio?
    E mi volete dire che in tutti questi anni non avete mai usato lo strumento principale per fotografare i pianeti?
    Non dico con un CCD, ma neppure con una misera webcam da 80 euro?
    Scherzate vero...
    Ciao
    E' esattamente così. L'ho fatto io una volta con una webcam, in una delle poche volte in cui ci sono potuto andare; ma il seeing era atroce ed è stato solo un test per la meccanica del telescopio sotto il testo scorrevole (ottima). Se ti ci vuoi mettere tu, io ne sarei ben felice! Se trovi una sera buona ti consiglio però di controllare prima la collimazione del 40 sotto il tetto scorrevole con il metodo della stella sfuocata (facilissimo e divertente con una webcam). Per le serate di seeing pessimo, potrebbe essere utile fare un diaframma eccentrico, in questo modo ti trovi un'apertura scarsa ma non ostruita. Può servire con la Luna o Venere, con soggetti meno luminosi non so...

    Ivano

  7. #7
    Utente Registrato L'avatar di pedro2005
    Registrato dal
    Jan 2007
    residenza
    Buttapietra
    Messaggi
    213

    Predefinito

    Per lo standard dei dati per le foto nessun problema, sul filmato compare giorno, ora, anno, devo solo sostituirla con quella TU.
    Discorso osservatorio... meglio lasciar perdere, i miei strumenti li smonto e li rimonto, ma quelli degli altri non li tocco nemmeno.
    PS_ io il C8 lo collimo sempre con la webcam, troppo facile.
    Ciao

  8. #8
    Utente Registrato L'avatar di Idalprete
    Registrato dal
    Nov 2006
    Messaggi
    479

    Predefinito

    Metto anche qui il reply ad un post di Michele

    Quote Originariamente inviato da MicheleC14
    Ciao Pedro intanto complimenti per la tua costanza

    Sarebbe bello in relazione alla qualità del seeing stendere un elenco dei 4-5
    pianeti più ripresi con la webcam e descrivere i particolari visibili a seconda della scala del seeing (bisognerebbe unificare la scala utilizzata e la strumentazione , oculare compreso, che visualmente utilizziamo per
    documentare in modo preciso l'elenco)
    siccome anch'io sono interessato alle riprese hi-res sarebbe utile
    sapere quando conviene riprendere o meno testando la visibilità dei
    particolari fini su Luna, Giove, Saturno, Marte, Venere ...
    ... elencando con una terminologia comune a tutti la visibilità
    di una o più zone famose sulla superficie planetaria.

    TABELLA COMPARATIVA DELL SEEING per le riprese hi-res con webcam
    Ad esempio: SEEING BUONO SU SATURNO:
    OSS: Pedro2005, Saturno20070311, SC 8 pollici, oculare 5mm, Seeing 7-8/10
    visibili le bande di color giallo vivo, la divisione di cassini è netta come la lama di un rasoio, immagini quasi ferme, massimo 20% dei frame sono da scartare.

    Cosa ne pensi!
    Ottima idea, però le scale unificate esistono già! Le più note tra gli astrofili sono quella di Pickering e quella di Antoniadi. La scala di Pickering va da 1 a 10 (10 strepitoso 1 assolutamente inguardabile), teoricamente è più precisa ma secondo me non è molto adatta agli astrofili. Meglio quella di Antoniadi, che si basa direttamente sull'osservazione dell'immagine planetaria, che sia all'oculare o sullo schermo del computer poco importa. La scala è da 1 a 5 ed è invertita rispetto a quella di Pickering:

    1 - immagine perfetta, fermissima
    2 - immagine eccellente, lievi ondulazioni non compromettono la visibilità
    3 - immagine più agitata, ma con buoni momenti
    4 - immagine generalmente cattiva, molto raramente si riesce a beccare un istante accettabile
    5 - inguardabile, non vale la pena osservare

    Indovina quale capita più spesso! Questa scala però tiene conto solo di quello che si vede all'oculare, ed è un indice solo indiretto della qualità del cielo: ad es., in un rifrattore l'immagine sarà generalmente più stabile che in un riflettore, in un 20cm sarà più stabile che in un 40.

    Ivano

  9. #9
    Utente Registrato L'avatar di domenicopasqualini
    Registrato dal
    Jan 2007
    residenza
    san giovanni lupatoto VR
    Messaggi
    301

    Predefinito

    ciao a tutti e due
    Mi farebbe piacere eccome,anche se il tempo e' poco,con pgu ci siamo gia' conosciuti ed e' stato un piacere,se riusciamo ad accordarci per fare una serata assieme sarebbe fantastico in quanto i pianeti mi affascinano molto.Ciao ci sentiamo

  10. #10
    Utente Registrato L'avatar di PGU
    Registrato dal
    Sep 2006
    residenza
    Verona B.go Venezia
    Messaggi
    713

    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da pedro2005
    Ma, scusate, mi volete dire che in osservatorio non c'è neppure un telescopio nato per il planetario? ma sul serio?
    Rispondo io a questo quesito.
    Concorrono vari fattori a scegliere una strumentazione di un osservatorio astronomico.

    Prima di tutto i fondi e lo "sponsor" (in q.sto caso il comune di Ferrara di MB), che determinano la scelta degli strumenti e della struttura.

    In secondo luogo i fattori legati al "concetto stesso" di struttura dell'osservatorio e la posizione: anche se è pur vero che in montagna magari il seeing è più tranquillo che in città (verificato personalmente) i siti di montagna si sfruttano generalmente di più con lo scopo di effettuare per osservazioni e riprese e ricerche deep-sky e di soddisfare la "priorità" e le esigenze di questo tipo di astronomia. Conseguentemente anche la costruzione di osservatori in montagna vengono "votati" e prioritariamente pensati per questo tipo di osservazioni, anche guardando al solito problema dei fondi disponibili...
    I pianeti invece sono molto più facilmente visibili dalla città... (cosa che non è vera per gli oggetti e le ricerche deep) e non è necessario costruire osservatori in alta montagna per essi.... mi spiego? ecco perché la scelta degli strumenti, alla fine cade su quelli adatti ad una astronomia deep. Solo secendariamente si può pensare anche ai pianeti in queste strutture.... è fisiologico, è naturale.

    Terza ragione: gli astrofili planetari sono più casalinghi e per il tipo di osservazioni e di ricerca tendono a fare individualmente le loro ricerche ed osservazioni. Di consegnenza.... sentono meno necessità di un osservatorio sociale, per cui non nascono molti osservatori sociali o pubblici posti in montagna con scopi di astronomia hi-res. Ovviamente succede proprio il contrario. Chi costruisce e usa gli osservatori sociali o pubblici in quota sono persone che hanno un altro tipo di necessità e interessi e di conseguenza sono meno interessate al campo planetario.... e gli strumenti seguono questi interessi.

    Qurata ragione, legata molto alla precedente: dipende da chi propone, appunto la costruzione dell'osservatorio: se le persone che lo propongono e lo gestiscono non sono interessati ai pianeti.... o lo sono relativamente di meno, è chiaro che guardino prima ad un certo tipo di astronomia e di conseguenza di telescopi e strumentazioni piuttosto che ad altre; insomma come prima scelta non ci mettono di certo telescopi mak o cassegrain a fuoco lungo.

    Tutto questo è naturale, è successo anche per il nostro osservatorio. Ma non è poi un dramma... e nemmeno una critica (sia ben chiaro) perché ovviamente si può sempre completare in seguito e c'è già chi ci sta pensando, appunto. Anzi potrei dire che la strumentazione, volendo c'è già. All'OMB ci sono già 2 buoni rifrattori (uno a fuoco lungo), ed uno SC virtualmente adatti.

    Quanto all'utilizzo dei telescopi principali (entrambi da 40cm) per scopi planetari: ho idea che non siano poi così adatti. Il Ritchey Chretien in cupola non è certamente adatto, per la suo "concetto" ottico e per la sua ostruzione. Inoltre ha montato in pianta stabile il CCD principale.
    Lo Schmidt-Cassegrain da 40 della "specola a tetto scorrevole", sarebbe abbastanza adatto, ma non il massimo per la ripresa planetaria; anch'esso ha una ostruzione molto grossa, inoltre so che non si sta comportando a dovere: ha forse ancora dei difetti ottici, molti di noi, ho sentito, si lamentano delle sue scarse prestazioni (non si sa poi a che cosa siano dovute) e soffre molto (questo l'ho verificato anch'io) il seeing. Credo che il suo principale problema sia propio il suo diametro, già grosso: 40cm. Ma è lo strumento "grosso" disponibile più invitante per i pianeti e Luna e potrei dire non aspetta altro che essere messo alla prova! Potrebbe regalare delle belle sorprese (tutto da verificare).

    Infine i 2 rifrattori (lasciando stare gli strumenti "solari", il newton, l'altro SC, il Coronado ecc. ecc.).
    Il Borg da 125 è senz'altro uno strumento di eccellenza, ma di focale corta... per fare seriamente pianeti non è il miglior strumento da considerare.
    Resta il rifrattore acromatico (anch'esso da 125 e mi sembra sia un f/10 o f/12) ecco... qui ci farei veramente un serio pensierino. E' ora installato in cupola, come guida e strumento ausiliario al telescopio "ammiraglio" (il RC da 40 per la ricerca e deep). Ed anch'esso si può dire non aspetta altro che una "rivalutazione".

    Flavio o michele, naturalmente, possono essere più precisi riguardo allo stato della strumentazione in osservatorio, in quanto sono sempre su.

    ciao
    PGU - amateur astronomer, C.A.V. Member, A.A.V.S.O. observer
    EOS Observatory - [ URL no more available ]
    est modus in rebus (Hor.)

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •